Todi, una denuncia in stato di libertà per atti persecutori

 
Chiama o scrivi in redazione


Todi, una denuncia in stato di libertà per atti persecutori

Todi, una denuncia in stato di libertà per atti persecutori

I Carabinieri della Compagnia di Todi, nell’ambito delle attività finalizzate alla prevenzione e repressione dei reati che avvengono nell’ambito domestico, seguendo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Perugia, nella giornata di sabato, hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare personale non custodiale nei confronti di un venticinquenne, residente a Marsciano, ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti della compagna.

Fonte Ufficio Stampa
Comando Provinciale Carabinieri di Perugia

  • I fatti risalgono a inizio mese

I fatti risalgono agli inizi del mese di settembre quando la donna, stanca di subire maltrattamenti e minacce, ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri della Stazione di Marsciano ai quali ha raccontato le presunte violenze a cui il compagno, ormai da tempo, la sottoponeva.

Immediati gli accertamenti svolti dai militari dell’Arma che hanno portato alla denuncia in stato di libertà del convivente della signora alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Spoleto.

L’Autorità Giudiziaria, valutati i fatti, ha disposto l’allontanamento dalla casa familiare e di non accedervi senza l’autorizzazione del Giudice, nonché il divieto di avvicinarsi alla propria consorte ed ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*