Pd marscianese è un partito d’onore, mente sapendo di mentire

 
Chiama o scrivi in redazione


Pd marscianese è un partito d'onore, mente sapendo di mentire

Pd marscianese è un partito d’onore, mente sapendo di mentire

L’uscita del Pd marscianese di qualche giorno fa di pesante e immotivato attacco all’Amministrazione Comunale impone una risposta dettagliata, confortata da riscontri documentali e dati oggettivi

Negli ultimi 20 anni sono stati accesi mutui e prestiti obbligazionari per circa 42 milioni di euro, di cui restano da pagare circa 26 milioni. Ciò comporta che oltre 2 milioni di euro all’anno usciranno dalle casse comunali per rimettere il debito, da qui ai prossimi 12 anni. La verità è che questo debito riduce la capacità di investimento dell’ente e obbliga l’amministrazione a programmare le proprie scelte di intervento facendo conto, in via pressoché esclusiva, su fondi nazionali ed europe…
[23:09, 10/9/2020] Francesca Cellulare Mele 2: ❌❌…E IL PD MARSCIANESE È UN PARTITO D’ONORE (CHE MENTE SAPENDO DI MENTIRE)
L’uscita del Pd marscianese di qualche giorno fa di pesante e immotivato attacco all’Amministrazione Comunale impone una risposta dettagliata, confortata da riscontri documentali e dati oggettivi

⚠️Negli ultimi 20 anni sono stati accesi mutui e prestiti obbligazionari per circa 42 milioni di euro, di cui restano da pagare circa 26 milioni. Ciò comporta che oltre 2 milioni di euro all’anno usciranno dalle casse comunali per rimettere il debito, da qui ai prossimi 12 anni. La verità è che questo debito riduce la capacità di investimento dell’ente e obbliga l’amministrazione a programmare le proprie scelte di intervento facendo conto, in via pressoché esclusiva, su fondi nazionali ed europei.

⛔E non è vero che questo pesantissimo indebitamento abbia prodotto (come sostiene il PD che mente sapendo di mentire) investimenti e sviluppo. I dati ci dicono che la gran parte dei mutui è stata impiegata per la viabilità (soprattutto asfaltature, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti) e altre manutenzioni straordinarie del patrimonio esistente, per l’illuminazione e i sottoservizi: cose certamente utili ma con un impatto limitato in fatto di sviluppo e capacità di generare lavoro.
Certo è che il PD è stato bravissimo ad accendere mutui un anno dopo l’altro (per realizzare asfaltature) lasciando alla popolazione un bilancio difficile da mantenere nei suoi equilibri. Ma la vera sfida è gestire le cose con l’oculatezza del buon padre di famiglia anziché sperperare risorse pubbliche come se non ci fosse un domani. Non siamo qui per inaugurare opere che poi saremo costretti a lasciare marcire perché mancano i soldi per le manutenzioni (emblematica al riguardo la vicenda della rotatoria dell’Ammeto). Tant’è che, a differenza di chi ci ha preceduto, noi promettiamo solo quello che siamo in grado di mantenere. E gli impegni che abbiamo preso con i cittadini sono coerenti con le prospettive di crescita e di lavoro sul territorio nell’arco di un quinquennio. Parametrarli sul breve periodo, o chiedere conto di cosa si è fatto per lo sviluppo economico dopo appena un anno di consiliatura, come fa il PD, non ha alcun senso. Renda conto piuttosto il PD di che cosa ha fatto negli ultimi 30 anni per lo sviluppo economico, a parte fare da spettatore alla chiusura di tante imprese locali!

Francesca Mele
⛔Questa maggioranza ha trovato debiti maturati dalle precedenti amministrazioni verso fornitori di servizi in assenza di un contratto che giustificasse il pagamento da parte dell’Ente. Dunque, non erano, da un punto di vista tecnico, debiti fuori bilancio, ma situazioni ben più gravi, con esposizione finanziaria per somme significative, superiori a 150mila euro, che non possono essere pagate appunto perché prive di supporto giuridico, tanto che vi è un contenzioso in essere. E queste situazioni di irregolarità diffusa (a volte di vera e propria illegittimità) sono state così frequenti da imporre doverose segnalazioni alle Autorità competenti, tanto che nei primi 6 mesi di consiliatura abbiamo avuto più visite da parte della Guardia di Finanza che da parte dei cittadini. Insomma, un modo di amministrare (quello del PD marscianese) a dir poco superficiale e tecnicamente incompetente, tanto da mettere a rischio anche la tenuta di molti servizi.

⚠️Il PD afferma di aver lasciato un patrimonio di opere pubbliche, peccato che lo ha lasciato… andare in malora a causa dell’incuria. Lo testimoniano le tante lamentele da parte dei cittadini (soprattutto nelle nostre frazioni letteralmente “dimenticate” per anni) e le situazioni di irregolarità di molti edifici pubblici che ospitano persone, come la sede del centro per anziani L’Incontro, frequentata da decine di cittadini. È stata QUESTA amministrazione a rimettere in regola l’edificio e garantire la sicurezza dei suoi ospiti. E che dire della situazione degli spazi pubblici affidati alle tante associazioni locali? Molti sono stati gestiti in totale assenza di convenzione e su edifici non agibili e in alcuni casi degradati. Tutte realtà che stiamo rimettendo in regola, con un lavoro complesso e lungo – assolutamente indispensabile – che però non è immediatamente percepibile dato che non si inaugurano rotonde con tanto di porchette e tagli di nastro!!

⚠️Sul riferimento (FALSO) che il PD fa circa le asfaltature fatte dalla Provincia, precisiamo che né le forze di maggioranza né l’amministrazione, si sono appropriata del merito o della titolarità di questi interventi. Quello che è vero, e che rivendichiamo, è il lavoro costante di contatto, di segnalazioni e richieste di intervento che abbiamo svolto verso gli enti competenti, tanto da ottenere finalmente alcuni risultati positivi per i cittadini.

⚠️Sulla diretta del Cerro, l’attuale amministrazione ha appurato, recandosi più volte con Assessori e Sindaco negli uffici della Provincia, che praticamente nulla era stato fatto da chi l’ha preceduta. Noi, con molti incontri e sollecitazioni, siamo riusciti a fare inserire nel Piano di opere pubbliche della Provincia la realizzazione di due rotatorie, una nel 2021 una nel 2022, e ottenuto la possibilità di installare e gestire uno o più autovelox fissi lungo il percorso.

⚠️Quanto al problema del trasporto disabili al Centro Speranza, il PD dovrebbe dimostrare un minimo di rispetto nei confronti delle famiglie coinvolte e avere il pudore di tacere a fronte dell’incapacità dimostrata nell’occuparsene. Questa amministrazione nel corso di molti incontri con gli interlocutori regionali (cui spetta la competenza al riguardo) ha prospettato soluzioni concrete con modifiche regolamentari volte a superare le iniquità attuali del trasporto attraverso il riconoscimento del suo valore di servizio sanitario vero e proprio.

❌❌Ma è sull’acquedotto a Morcella che il PD raggiunge i vertici della falsità: quello che era stato prospettato nel lontano 2013 (ma, si noti, da Umbra Acque e non certo dalle precedenti amministrazioni) era solo un modesto e poco dettagliato studio di fattibilità, con nessuna percorribilità concreta e finanziaria. L’unico progetto è stato completamente realizzato ex novo da questa amministrazione per partecipare al bando (vinto!) che lo ha quindi finanziato e che ne consentirà la realizzazione. In 10 anni il PD ha fatto chiacchiere e raccontato falsità. Per questa amministrazione, invece, parlano i fatti (documentati)!

⚠️Il Centro Destra non ha mai sostenuto che Musica per i Borghi fosse da eliminare, ma piuttosto da migliorare. E ricordiamo che non è un evento organizzato dal Comune, che l’Ente può decidere di “confermare” o non confermare (come lascia surrettiziamente intendere il PD) ma è promosso dall’ Associazione omonima. Il Comune, come cofinanziatore, ha quest’anno concordato con gli organizzatori dei cambiamenti, fra cui un biglietto a pagamento per alcuni spettacoli, cosa che darà maggiore sostenibilità alla manifestazione e compenserà (in parte) anche la riduzione del contributo comunale: 15 mila euro quest’anno invece degli oltre 25mila degli ultimi anni (e ancora prima erano molti di più). E anche la municipalizzata SIA ha molto ridotto il suo contributo. Va infine sottolineato quanto sia ridicolo il PD nel lamentare la mancanza di pubblico numeroso al tempo delle stringenti misure anti Covid-19…!!

⚠️Il PD si duole del mancato accoglimento, in Consiglio, di loro mozioni e ordini del giorno. Ma perché i consiglieri PD non aiutano a fare chiarezza e a risolvere i problemi che il loro partito ha lasciato in eredità ai cittadini invece di proporre documenti sull’interruzione farmacologica della gravidanza (tema di competenza di Governo e regioni) o sulla raccolta delle plastiche con proposte che o sono già in essere o sulle quali l’amministrazione sta già portando avanti il suo programma? In questo il PD marscianese dimostra una miopia, nell’interpretare le esigenze dei cittadini, che si spiega solo con l’essere abituati a vivere per decenni rinchiusi nei palazzi del potere.

❌❌❌Un’ultima osservazione, ci sia concessa, sull’affermazione che questa maggioranza sarebbe impreparata: è invece opportuno che siano i nostri EX amministratori a farsi delle domande. Infatti, se dopo 70 anni sono stati rimandati a casa, magari è anche perché non sono più i tempi di portare ai vertici del governo del territorio, persone con bassa scolarizzazione e con obiettivi lavorativi che sono stati sostenuti più dalla tessera di partito che non dalle effettive competenze, in concreto misurate sul mercato del lavoro./Il sindaco, Francesca Mele


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*