Ospedale di Pantalla, Fratelli d’Italia dice basta alle polemiche, serve responsabilità

 
Chiama o scrivi in redazione


Ospedale di Pantalla, Fratelli d’Italia dice basta alle polemiche, serve responsabilità

“L’oggettivo stato di grave emergenza pandemica che rischia di travolgere il sistema sanitario di tutto il Paese impone capacità decisionale da parte delle istituzioni competenti, chiamate a collaborare a tutti i livelli, e l’assunzione di un pieno senso di responsabilità da parte di tutte le forze politiche, che devono essere all’altezza di scelte difficili”.
Parte da questo presupposto la decisione presa, con grande senso di responsabilità, dal Coordinamento della Media Valle del Tevere di Fratelli d’Italia, composto da consiglieri comunali, assessori e coordinatori locali del partito che si e riunito nei giorni scorsi, di mettere a tacere tutte le polemiche sul ruolo che la Regione ha voluto dare al nosocomio di Pantalla nella gestione di questa nuova fase della pandemia e lavorare all’interno dei vari livelli istituzionali per rendere meno impattantii disagi che tutta la popolazione dovrà inevitabilmente subire per permettere al sistema sanitario di gestire i malati Covid-19.
“Non è certo questo il momento di trascinare tutti nella palude di una contrapposizione istituzionale, peraltro esposta a facili strumentalizzazioni, tra Comuni e Regione, pur non comprendendo o condividendo appieno tutte le scelte fatte e tuttavia mai dubitando dell’impegno del decisore regionale nel ponderare con la massima attenzione costi e benefici di tali scelte, comprese quelle che coinvolgono l’Ospedale della Media Valle del Tevere e il ruolo che torna ad avere nella gestione di questa crisi”.
“Piuttosto – sottolinea Fratelli d’Italia – alla Regione chiediamo che ci sia un maggiore coinvolgimento delle istituzioni locali nelle scelte. Le amministrazioni comunali e tutte le forze politiche, a differenza di quanto accaduto nelle scorse settimane, dovranno essere tempestivamente informate dalla Regione e coinvolte nel processo decisionale. Solo così è possibile mettere a frutto una opportuna dialettica democratica, nel rispetto dei ruoli istituzionali e nell’esclusivo interesse dei cittadini”.
Dal Coordinamento arriva, quindi, il grazie, per la presa di posizione del presidente dell’Assemblea regionale Marco Squarta che, partecipando all’incontro tenuto nei giorni scorsi con gli esponenti locali di Fratelli d’Italia, ha in prima persona rassicurato sulla volontà e l’impegno del Consiglio regionale a lavorare con i territori sia in questa fase, per minimizzare i disagi, sia dopo, quando, superata l’emergenza, si dovrà riportare il sistema sanitario locale ai livelli di servizi pre Covid, non puntando solo alla riattivazione dell’ospedale così come era prima ma potenziandone il ruolo nell’ambito di tutto il sistema sanitario regionale.
Nel portare avanti questi impegni, e per mantenere un costante contatto e confronto con il territorio, il presidente Squarta si raccorderà con Manuela Taglia, assessore alle politiche socio-sanitarie del Comune di Marsciano, capofila della Zona sociale n. 4.
Fratelli d’Italia prende quindi atto, con la massima responsabilità, delle scelte fatte dalla Regione e si impegna a lavorare per un maggior coordinamento dei livelli istituzionali in questa fase molto delicata. “La comunità della Media Valle del Tevere ha bisogno di sapere che le istituzioni hanno la forza e la capacità di farsi carico delle proprie scelte e dei sacrifici che i cittadini stanno sopportando. Ma tutti dobbiamo essere consapevoli, purtroppo, che i disagi dovuti alla gestione di questa crisi sanitaria, e quindi anche il ruolo Covid di Pantalla, non finiranno tanto presto e certo non prima che sia lo stesso Governo a decretare il superamento dello stato di emergenza.
I continui appelli al ritorno alla normalità dei servizi sanitari rappresentano solo occasione di polemica da parte di chi, evidentemente, non ha compreso i tempi che stiamo vivendo e vuole fare facile presa su una popolazione che invece, fortunatamente, sta dimostrando un forte e diffuso senso di responsabilità. Piuttosto richiamiamo tutta la politica alla massima lucidità e concretezza nell’attuare scelte dalle quali dipendono vite umane che, lo ricordiamo, non sono solo quelle di malati Covid, ma anche quelle di tanti cittadini che a causa della pandemia rischiano di non avere le necessarie cure per le varie patologie di cui soffrono.
Il Coordinamento di Fratelli d’Italia della Media Valle del Tevere
Augusto Morlupi (assessore politiche socio-sanitarie del Comune di Collazzone)
Francesca Marchini (assessore al bilancio del Comune di Deruta)
Pierluigi Pancrazi (consigliere comunale di Fratta Todina)
Roberto Consalvi (Assessore all’ambiente del Comune di Marsciano)
Roberto Lepanti (consigliere comunale di Marsciano)
Manuela Taglia (assessore alle politiche socio-sanitarie del Comune di Marsciano)
Patrizia Trequattrini (consigliere comunale di Marsciano)
Gianluca Agnetti (consigliere comunale di Massa Martana)
Raffaella Pagliochini (presidente Consiglio comunale di Todi)
Claudio Ranchicchio (assessore alla cultura del Comune di Todi)
Fabrizio Baffoni (Coordinatore Todi)
Elena Falaschi (assessore alla cultura del Comune di Torgiano)
Attilio Persia (vicesindaco Comune di Torgiano)
Costantino Pancrazi (consigliere comunale Comune di Monte Castello di Vibio)


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*