Il “Contado di Porta Eburnea” riparte, sette gli eventi all’insegna del folclore

 
Chiama o scrivi in redazione


I "Contado di Porta Eburnea" riparte, sette gli eventi all'insegna del folclore tra Spina, San Biagio della Valle e Cerqueto

Il “Contado di Porta Eburnea” riparte, sette gli eventi all’insegna del folclore

Dopo il terremoto del 2009 e la difficile ricostruzione, dopo quasi un anno e mezzo di pandemia, il contado di Porta Eburnea (la zona compresa tra i comuni di Perugia e Marsciano) vorrebbe rinascere, riscoprendo lo stare insieme, le tradizioni e soprattutto rilanciando un borgo bellissimo come Spina, appena ristrutturato. Va in questa direzione l’iniziativa di una serie di soggetti privati che, con l’ausilio della Pro-Loco di Spina, hanno partecipato ad un bando di gara incentrato sul folclore, le tradizioni popolari e lo sviluppo del territorio del “Contado di Porta Eburnea”.

“Il filo conduttore che unisce le associazioni partecipanti al progetto segue i luoghi attraversati dal condottiero Braccio Fortebraccio, all’insegna del folclore e dell’enogastronomia – spiegano in una nota gli organizzatori – La finalità preponderante è quella di contrastare l’isolamento degli anziani, vere radici e memorie storiche di queste realtà, che con queste rievocazioni metteranno la loro esperienza al servizio dei giovani, dando vita a un interscambio generazionale in grado di cementare relazioni e costruire socialità”.

LEGGI ANCHE – Celebrata, a Marsciano, la Festa della Repubblica, 2 giugno

Il progetto prevede sette eventi, dei quali uno verrà realizzato a San Biagio della Valle, uno a Cerqueto e tutti gli altri all’interno del borgo di Spina. Si va dalla rievocazione delle vendemmia alla macinatura delle olive, dal corteo storico medievale alle majorettes con la banda (filarmonica Giuseppe Verdi) nel borgo, passando per il tradizionale “sega la vecchia” e per il dono del pane.

I partner che hanno aderito sono: A.P.S. “Perugia” Passaggio tra Medioevo e Rinascimento; A.S.D. Amici Amici Sant’Apollinare; A.S.D. Circolo Sportivo Ricreativo San Biagio della Valle; Anbima Umbria; Associazione Magnifico Rione Porta Eburnea; Associazione Polisportiva Spina; Auser Volontariato Perugia Media Valle del Tevere; Comitato Paesano Pieve Caina A.S.D.; Comune di Marsciano; Comune di Perugia; Comune di Piegaro; Fondazione Compignano; Fondazione to Italy with love; Gruppo Sportivo e Culturale Mercatello; Pro Loco Cerqueto; Pro Loco Fratta Todina; Pro Loco San Biagio della Valle; S.I.A. Società Igiene Ambientale S.p.a.; Spin-A Enhancing People.

In occasione del progetto è stato anche girato nel castello di Spina un cortometraggio per l’edizione 2021 di Perugia 1416, con la partecipazione di numerose persone dei territori coinvolti, e sono stati fatti lavori di manutenzione straordinaria del percorso verde insieme all’Associazione “Valnestore 2010” e al comitato di gestione z.r.c. Sant’Apollinare.

Un ringraziamento particolare va al Comune di Marsciano e alla S.I.A. Società Igiene Ambientale S.p.a. che sostengono il progetto.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*