Due ladri “in trasferta” con auto rubata, fermati dai Carabinieri a Massa Martana

 
Chiama o scrivi in redazione


Giovane spacciatore arrestato a Marsciano, aveva droga per 130 dosi

Due ladri “in trasferta” con auto rubata, fermati dai Carabinieri a Massa Martana

L’intensificazione dei servizi di prevenzione e controllo del territorio in tutta la Media Valle del Tevere, attuata dai Carabinieri del Comando Compagnia di Todi, nell’ambito di un più vasto controllo a livello provinciale, al fine di reprimere e prevenire i reati contro la persona ed il patrimonio, ha permesso di fermare le scorribande di due malviventi.

Nella serata di ieri i militari della Stazione di Massa Martana, nel corso di tali servizi, procedevano ad intimare l’alt ad un’autovettura apparsa sospetta, che stava transitando alle porte del paese. Il conducente del mezzo, un’Audi A6 s.w. di colore grigio, poi risultata rubata a Castiglion del Lago (PG) alcuni giorni prima, con una manovra repentina accelerava, anziché rallentare e si dava alla fuga.

La rincorsa dei Carabinieri era immediata, tanto che, dopo pochi chilometri, veniva rintracciata la citata Audi nei pressi della località Torrececcona di Todi, mentre cercava di ritornare verso la strada principale. L’intervento dei militari, nel tentativo di sbarrare la strada con l’autovettura di servizio, per impedire una nuova fuga, non bastava perché l’Audi, dopo aver urtato il veicolo dei Carabinieri, continuava a scappare, sempre seguita a ruota dai militari.

Nel frattempo le ricerche diramate dalla centrale operativa del Comando di Todi facevano si che le strade circostanti l’abitato di Torrececcona venissero presidiate dai colleghi, giunti in rinforzo dalle Stazioni contermini e dal Nucleo Operativo e Radiomobile di Todi. A questo punto, abbandonata in aperta campagna l’autovettura rubata, perché sentitisi braccati, due malviventi fuoriuscivano dall’abitacolo e si dileguavano a piedi, facendo perdere le loro tracce, aiutati anche dall’oscurità.

L’autovettura Audi, che all’interno conteneva arnesi atti allo scasso, veniva posta sotto sequestro per essere esaminata dai tecnici dell’Arma, al fine di rinvenire eventuali tracce utili al prosieguo delle indagini, mente le ricerche dei fuggitivi proseguivano, senza sosta, in tutta la zona.

 

Auto rubata


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*