Walter Veltroni a Todi presenta il suo nuovo libro

 
Chiama o scrivi in redazione


walter Veltroni a Todi: lunedì 19 ottobre presenta il suo nuovo libro "Ciao" Alle 21 alla Sala della Giunta comunale. Al centro del romanzo

Walter Veltroni a Todi: lunedì 19 ottobre presenta il suo nuovo libro “Ciao”
Alle 21 alla Sala della Giunta comunale. Al centro del romanzo il rapporto padre e figlio. Ne parlerà con l’autore il giornalista Giuliano Giubilei

Lunedì 19 ottobre 2015, alle ore 21 nella Sala della Giunta comunale di Todi, Walter Veltroni presenta il suo ultimo libro “Ciao” edito da Rizzoli. Todi è una delle tappe del tour di presentazione nazionale del nuovo romanzo in libreria da oggi.

Intervistato dal giornalista Giuliano Giubilei, Veltroni racconterà molto di sé attraverso le pagine del libro, che narra la storia di un incontro tra un padre scomparso troppo presto e un figlio ormai cresciuto.

Dal libro:
Un doppiopetto grigio, il Borsalino in mano, un velo di brillantina sui capelli, lo sguardo basso. Sotto un cielo che affonda nel rosa di un tramonto infinito, un ragazzo degli anni Cinquanta torna dal passato, si ferma sul pianerottolo della casa di famiglia e aspetta il figlio, ormai adulto. Com’è possibile? E perché è tornato ora, dopo tanto tempo?

Sono due sconosciuti, ma sono padre e figlio. Insieme per la prima volta e solo per una sera, provano a raccontarsi le loro vite, quello che è stato e quello che poteva essere, la storia di due generazioni vicine eppure diversissime. Le parole dell’infanzia, i paesaggi, i volti trasformati dal tempo; e Roma, quella più bella. Quella della radio, e della televisione che quel ragazzo timido e geniale ha contribuito a fondare.

Ma qual è l’eredità di un padre che non c’è mai stato? Forse la malinconia, certe tristezze improvvise, la voglia di scherzare e di prendersi in giro, il ricordo commosso della donna che li ha amati. In un viaggio attraverso il dolore della perdita e la meraviglia della ricerca delle proprie radici, le parole si mescolano e si intrecciano fino a rivelare ciò che li unisce davvero. Perché non smettiamo mai di cercare il padre.

Walter Veltroni


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*