Todi: Inizieranno il 3 ottobre in via Mazzini i lavori di ripavimentata

Todi: Inizieranno il 3 ottobre in via Mazzini i lavori di ripavimentata

Todi: Inizieranno il 3 ottobre in via Mazzini i lavori di ripavimentata

I lavori inizieranno in Via Mazzini (nelle foto) il 3 ottobre Todi, a nuovo l’accesso al centro storico. Il cantiere chiuderà il 3 dicembre, per riprendere a gennaio in Via Ciuffelli

La principale via di accesso alla città di Todi sarà completamente ripavimentata. I lavori inizieranno il 3 ottobre in Via Mazzini, che sarà interclusa al traffico fino al 3 dicembre sino all’altezza dell’ufficio di polizia urbana, quando il cantiere sarà completamente rimosso per tutto il periodo delle festività natalizie, fino al 9 gennaio 2023, quando si inizierà ad operare su Via Ciuffelli, dai giardini pubblici a piazza Jacopone, che sarà l’ultima ad essere oggetto di ripavimentazione.

Prevista anche la sostituzione dei cordoli e l’intervento puntuale sui marciapiedi, che però resteranno aperti durante i lavori stradali per garantire i percorsi pedonali e saranno quindi sistemati alla fine. Il programma di cantierizzazione è stato oggetto di molteplici approfondimenti da parte degli uffici comunali, sia con la ditta che con i commercianti e i residenti del centro storico, categorie con le quali sono stati condivisi nei giorni scorsi i dettagli, accogliendo richieste e suggerimenti migliorativi.

Le lastre utilizzate, scelte dalla Soprintendenza, saranno del tutto uguali a quelle esistenti in pietra serena, messe in opere 30 anni fa durante il consolidamento del colle, troppo soggette a deterioramento, soprattutto quando sottoposte come è in questo caso a un notevole carico di traffico, ma in cemento.

La prima fase, quella dall’angolo di piazza del Popolo a piazza Jacopone, comporterà cambiamenti alla viabilità del centro storico con una serie di accorgimenti individuati per limitare al massimo i disagi. I bus navetta continueranno a fare la spola dalla Consolazione a piazza Jacopone regolarmente, così come i corrieri e i fornitori delle attività commerciali. Dalla parte opposta, invece, verrà istituito il senso unico a salire da Santa Prassede a piazza del Popolo, con possibilità di parcheggio in piazza Garibaldi e uscita lungo corso Cavour. I furgoni più grandi e gli scuolabus dell’infanzia e primaria del centro storico dovranno invece accedere al parcheggio del Mercato Vecchio, con i bambini che fruiranno del servizio di accompagnamento “pedibus” fino alle aule e viceversa.

Da sottolineare che entro la prima metà di ottobre riprenderà a funzionare l’impianto di risalita dal parcheggio di Porta Orvietana, che è attualmente oggetto dell’intervento di manutenzione straordinaria ventennale che ne dovrà garantire l’attività a pieno regime. La Polizia municipale ha previsto, infine, anche dei percorsi specifici per situazioni di emergenza che dovessero verificarsi. Ulteriore aspetto concordato con la ditta esecutrice è quello di un cantiere mobile, che si sposterà al procedere dei lavori restituendo alla fruibilità la parte di viabilità già riqualificata, e di uno smantellamento della vecchia pavimentazione e riposizionamento della nuova progressivo, in modo da consentire, qualora necessario per motivi non prevedibili al momento, la riapertura provvisoria della via entro due-tre giorni al massimo.

L’intervento, che riveste particolare importanza dal punto di vista dell’accoglienza e anche sotto il profilo dell’investimento economico, coinvolge un’area strategica del centro storico, motivo per il quale – sottolinea il Sindaco Antonino Ruggiano – l’Amministrazione comunale ha approfondito ogni dettaglio per limitare i disagi alla cittadinanza, alla quale si chiede la massima collaborazione nel sopportare qualche sacrificio che permetterà di restituire a tutti una via di accesso alla piazza nuovamente degno della storia e della bellezza della città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*