Todi Family estate 2021, centri estivi e formazione baby sitter

 
Chiama o scrivi in redazione


Todi Family estate 2021, centri estivi e formazione baby sitter

Todi Family estate 2021, centri estivi e formazione baby sitter

Previsti contributi alle famiglie per l’abbattimento delle rette e ai gestori dei centri estivi. Da domani via ad un nuovo corso dedicato a chi vuole rendersi disponibile per la cura e la vigilanza dei bambini. Anche quest’anno il Comune di Todi ha voluto contribuire e facilitare l’organizzazione dei centri estivi riconoscendo un contributo agli enti promotori del servizio e prevedendo una compartecipazione della spesa per le famiglie.

La manifestazione d’interessi con la quale è possibile entrare nella rete comunale è pubblicata sul sito e si conclude la mattina di mercoledì 23, mentre le famiglie potranno richiedere per tutta l’estate, all’indirizzo dell’ufficio delle politiche familiari daniela.durastanti@comune.todi.pg.it, un voucher con il quale gli verrà applicato uno sconto sulla retta in base alle fasce Isee pubblicate sull’avviso pubblico, fino ad un ISEE pari a 20.000 euro.

Il Comune di Todi per sostenere l’organizzazione dei centri estivi, metterà a disposizione dei soggetti qualificati, contributi economici rapportati alla durata del servizio, al numero degli utenti partecipanti e al numero dei bambini con disabilità e/o con disagio sociale, partecipanti.

Da domani – 10 giugno – parte inoltre la seconda edizione del corso comunale per babysitter, che vedrà impegnate in un vero e proprio corso di formazione, promosso dall’assessorato alle politiche familiari, le ragazze che desiderano rendersi disponibile per la cura e la vigilanza dei bambini.

Il corso che ha visto nella precedente edizione il conseguimento dell’attestato da parte di circa 35 ragazze, si avvarrà di preziosi interventi di pedagogisti, nutrizionisti, psicologi ed educatori, oltre il fondamentale apporto del comitato della Croce Rossa di Todi, che istruirà le candidate sulle manovre salvavita pediatriche.

“Continua il nostro impegno nell’attivare misure conciliative tra famiglia e lavoro per aiutare i genitori nelle loro attività quotidiane. L’estate è un momento in cui le famiglie si trovano più in difficoltà – spiega l’assessore Alessia Marta – per questo abbiamo attivato misure che facilitano la predisposizione di servizi. E abbiamo confermato i contributi alle famiglie per l’abbattimento della retta del centro estivo, che potranno essere cumulati con quelli previsti da parte della Regione Umbria, perché siamo convinti che le difficoltà economiche precludano l’accesso al servizio e dunque debbano essere eliminate in partenza. Con l’anno passato caratterizzato da interruzioni e riprese dell’attività didattica, è fondamentale che i bambini tornino a vivere i servizi educativi in comunità, quando possibile. Per chi lo riterrà invece più adatto alle proprie esigenze familiari e per tutti i beneficiari della misura regionale Family Help, è inoltre possibile avvalersi di un elenco di persone formate e disponibili”.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*