Si celebra a Collevalenza la Prima Solennità della Beata Speranza di Gesù

Questa che si celebrerà il giorno 8 febbraio è la prima solenne liturgia dopo la Beatificazione del 31 Maggio scorso.
“Siamo ormai prossimi alla Festa liturgica della Beata Madre Speranza, l’8 febbraio, giorno in cui la comunità ecclesiale, con la celebrazione dell’Eucaristia, le rende un’espressione eminente di culto.

La Chiesa – hanno scritto i Superiori maggiori delle Ancelle e dei Figli dell’Amore Misericordioso – celebra i suoi santi nel giorno della loro nascita al cielo e noi, con gioia e gratitudine, ci apprestiamo a vivere questo momento di grande importanza per la Famiglia dell’Amore Misericordioso, per la Chiesa e per tutti coloro che sono stati attratti dal fascino della sua santità.

Insieme rendiamo lode a Dio e invochiamo l’intercessione della nuova Beata, affinché scenda su tutti l’abbondanza delle grazie divine e l’Amore Misericordioso regni nel mondo.

Al fine di vivere intensamente questo momento, siamo chiamati a cogliere l’intimo legame tra la Festa della Beata Madre Speranza e il mistero di Cristo Gesù. Tale Festa, infatti, mette in luce la realizzazione concreta del disegno salvifico di Dio e proclama le meraviglie di Cristo in Lei…”

Ecco il programma:
Venerdi 6 febbraio: ore 21,15 Veglia di preghiera animata dai giovani in Cripta.
Sabato 7 febbraio: ore 9,45 Accoglienza in Auditorium “Madre Speranza e la Famiglia dell’Amore Misericordioso; ore 11 via Crucis; ore 12 S. Messa del Pellegrino: presiede P. Ireneo Martin, fam; ore 15 Preghiera mariana; ore 15,30 Liturgia delle acque a cura di P. Roberto Donatelli, fam;

ore 17,30 Celebrazione Eucaristica: presiede Mons. Benedetto Tuzia, Vescovo di Orvieto-Todi; ore 21,30 Concerto dell’Orchestra giovanile “Massimo Freccia” di Ladispoli diretta da Massimo Bacci, in onore della Beata Speranza di Gesù.
Domenica 8 febbraio: ore 8, S. Messa del pio transito in Cripta-presiede: P. Aurelio Perez, Superiore Generale Fam; ore 9,45 Incontro in Auditorium “Come il Signore ci ha voluti: una famiglia”. Testimonianze: una coppia di sposi, un’Ancella, un Figlio, un Laico, un giovane.

Ore 11,30 S. Messa Solenne: presiede Sua Em.za il Card. Beniamino Stella, Prefetto della Congregazione per il Clero.
Ore 17,30 Celebrazione Eucaristica: presiede Mons. Domenico Cancian, Vescovo di Città di Castello.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
29 ⁄ 29 =