Sala studio Torgiano, Pd, Maggioranza respinge nostra richiesta

Torgiano, orari consiglio comunale e riunioni commissioni mai svolte
torgiano

Sala studio Torgiano, Pd, Maggioranza respinge nostra richiesta
Non ha nessuna intenzione di dedicare uno spazio ai tanti studenti del territorio

La verità è venuta a galla. Nell’ultimo Consiglio Comunale l’attuale maggioranza ha respinto ancora una volta la nostra richiesta di allestire una sala studio nel Comune di Torgiano, spiegando senza mezze parole che non ha nessuna intenzione di dedicare uno spazio ai tanti studenti che popolano il nostro territorio.
Questa della sala studio è una battaglia che il Partito Democratico di Torgiano sta portando avanti da ormai diverso tempo. L’espansione della popolazione torgianese infatti ha contribuito ad un accrescimento, sul nostro territorio, di studenti di scuola superiore o universitari.

Queste persone rappresentano una ricchezza per il nostro comune, un segno di vitalità e rinnovamento, nonché un vero e proprio valore aggiunto, sia in termini culturali che economici, che un’amministrazione lungimirante deve sapere incentivare e tutelare.

Nel caso specifico, il Comune di Torgiano, a differenza dei comuni limitrofi, non è dotato di nessuno spazio dedicato allo studio e alla lettura, obbligando diversi studenti a popolare le biblioteche o sale studio di altri comuni. Quello che noi chiedevamo era una cosa di facilissima realizzazione e che avrebbe comportato costi molto contenuti: bastava allestire una delle tante sale comunali con qualche scrivania, qualche sedia e una connessione ad internet per permettere agli studenti torgianesi di avere un luogo dove trovare la concentrazione per leggere e studiare, e che magari un domani avrebbe potuto essere implementato diventando una biblioteca a tutti gli effetti.

E invece gli studenti torgianesi dovranno aspettare ancora a lungo, perché a quanto pare non sono una priorità per il centro-destra torgianese. Già due anni  fa infatti la nostra proposta fu bocciata, con la scusa che un progetto simile era già in cantiere e sarebbe stato pronto nel giro di qualche settimana. A distanza di due anni invece quel futuristico progetto è rimasto nel cassetto, e ci siamo sentiti in dovere di risollevare la questione.

L’avversione della maggioranza nei confronti dei libri e dello studio è talmente forte che prima qualche esponente ha tentato un’impervia arrampicata sugli specchi, poi ha confuso il progetto dello spazio giovani, con un target di ragazzi diverso e una funzione diversa con il progetto che noi chiedevamo (in altre parole si pretende che una ludoteca, destinata all’intrattenimento dei giovani, potesse assolvere contemporaneamente alla funzione di silenziosa sala studio), infine il Sindaco ha messo la parola fine alla discussione, affermando fiero che una sala simile, semplicemente adibita allo studio, senza ragazzi più piccoli che giocano alla play station o fanno altre attività, non si sarebbe fatta.
Questa battaglia per noi non è finita, e continueremo a sensibilizzare la popolazione prima e i suoi rappresentanti poi, sull’esigenza di dotare i nostri ragazzi di spazi in cui possano studiare e, di conseguenza, arricchire il nostro territorio.

Sala studio Torgiano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*