Rissa e vendita di alcolici a minori, discoteca chiusa per 30 giorni

Provvedimento del Questore di Perugia interviene a seguito di risse

Rissa e vendita di alcolici a minori, discoteca chiusa per 30 giorni

Rissa e vendita di alcolici – Nel comune di Deruta, la Compagnia Carabinieri di Todi ha notificato una disposizione di chiusura emessa dal Questore di Perugia nei confronti di una discoteca locale. Tale provvedimento si è reso necessario a seguito di diversi episodi di violenza e infrazioni che si sono verificati all’interno del locale nel corso degli ultimi mesi.

Conformemente all’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS), i Carabinieri hanno apposto i sigilli alla discoteca, obbligandone la chiusura per un periodo di trenta giorni. La decisione del Questore è stata motivata da gravi incidenti che hanno avuto luogo all’interno del locale. In particolare, diverse liti scoppiate all’interno delle sale da ballo hanno provocato lesioni anche di una certa gravità a vari giovani presenti.

Ulteriori indagini hanno portato alla luce il fatto che il personale della discoteca responsabile del servizio al bar stava somministrando bevande alcoliche a individui minori di sedici anni, evidenziando ulteriormente la mancanza di un adeguato controllo all’interno dell’esercizio pubblico.

La decisione di chiudere la discoteca per un mese è stata presa con l’obiettivo di porre fine a comportamenti pericolosi e illegali e di garantire la sicurezza e la tutela dei giovani frequentatori del locale. Tale azione rappresenta un segnale chiaro da parte delle autorità competenti per mantenere l’ordine pubblico e prevenire situazioni potenzialmente pericolose per la comunità locale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*