Musica per i borghi, si è aperta la 19esima edizione con l’omaggio a Battiato 📸📸📸

Stasera Joyful singing choir, sabato gran finale con Francesco Renga

 
Chiama o scrivi in redazione


Musica per i borghi, si è aperta la 19esima edizione con l’omaggio a Battiato 📸📸📸

Stasera Joyful singing choir, sabato gran finale con Francesco Renga

Si è aperta a Deruta con ‘PERDUToAMOR – concerto omaggio a Franco Battiato’ la diciannovesima edizione di Musica per i borghi, giovedì 26 agosto. In una piazza dei Consoli piena, nei limiti delle disposizioni anti-covid, è andato in scena lo spettacolo prodotto da Et-Team di Ettore Diliberto e da Alberto Radius, chitarrista, cantante e produttore discografico, con il quale il cantautore siciliano, scomparso a maggio scorso, collaborò nel corso della sua immensa carriera mettendo a segno, tra altri successi, anche gli album ‘L’era del cinghiale bianco’, ‘Patriots’ e ‘La voce del padrone’. A interpretare i brani di Battiato è stata Roberta Di Lorenzo, cantautrice con all’attivo diversi album prodotti da Eugenio Finardi, accompagnata da Anais Drago, violinista che ha esordito nel concerto di Musica per i borghi ‘Notte delle chitarre’, e da altri musicisti e cantanti. Il concerto è stato introdotto da un contributo video di Franco Viola, vecchio amico di gioventù di Battiato e ‘portatore sano di aneddoti simpaticissimi’, che ha interpretato la canzone ‘Povera Patria’ del maestro.

“Era dal 2011 che Musica per i borghi mancava da Deruta – ha detto il presidente dell’omonima associazione, Andrea Pompadura –. È stata una serata di gran successo e siamo felici di aver portato nuovamente gente in piazza, è un bel segnale. Adesso avanti con le altre serate e poi ci si prepara all’edizione 2022, quando festeggeremo i venti anni della manifestazione e cercheremo di coinvolgere più Comuni”.

Dopo la tappa derutese, Musica per i borghi si sposta a Marsciano dove stasera, venerdì 27 agosto, va in scena il concerto Joyful singing choir in centro storico, un coro la cui anima è Aurora Scartoccia, insegnante di canto del territorio che ha frequentato in passato i corsi di Musica per i borghi. Infine, chiuderà la tre giorni di concerti il più atteso, quello di Francesco Renga che calcherà il palco dello stadio comunale ‘Alberto Checcarini’ sabato 28 agosto dalle 21.30 accompagnato da Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere) e Stefano Brandoni (chitarre). Insieme, proporranno un concerto in una speciale versione acustica e intima, un’occasione per ascoltare alcuni successi dell’artista tra cui l’ultimo presentato al Festival della canzone italiana di Sanremo, ‘Quando trovo te‘. Il concerto è a pagamento ed è abbinato ad una serata contro la violenza sulle donne.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*