Marsciano, perché l’amore fa piangere lo so [VIDEO]

Marsciano Luca Carboni

da Simona Cortona

Luca Carboni a Musica per i Borghi a Marsciano
SIMONA CORTONA

Vent’anni dopo la folla di Marsciano lo sa e lo applaude, lo saluta, ci balla insieme perché Luca Carboni non lo dimentichi più. Venti anni fa come oggi in una piazza della Vittoria gremita, con più di 5 mila persone che cantano tutte le sue canzoni in una notte “farfallina” che unisce grandi e piccini e che si scalda, ballando e saltando sui grandi successi della sua discografia.
La mia città, Ci stiamo sbagliando, Sarà un uomo, Dimentica, Persone silenziose fino a Silvia lo sai e Farfallina e L ‘amore che cos’è che ci fa volare via. Ma è con Fisico bestiale e Mare mare che Carboni e il suo pubblico raggiungono l’apice e si balla, si grida, ci si fa selfie, si lasciano le seggiole e si corre verso il palco, si salta a braccia in alto, si canta senza sosta perché solo così un artista, l’artista che ti ha fatto sognare nel tempo e la sua musica solo così la puoi sentire tua, tua fin dentro l’anima. Grazie Marsciano e grazie a questa tredicesima edizione di Musica per i Borghi che ci ha regalato gioielli per ogni età. Un ringraziamento speciale a Valter Pescatori e Francesco Franky D’Arcangelo per la scelta artistica e la grinta nell’affrontare una nuova edizione in questi tempi di scarse risorse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*