Marsciano, nuovi finanziamenti per oltre 1.800.000 euro

Marsciano, nuovi finanziamenti per oltre 1.800.000 euro

Marsciano, nuovi finanziamenti per oltre 1.800.000 euro

Ammontano ad 1.832.500 euro i finanziamenti che il Comune di Marsciano si è aggiudicato per la realizzazione di tre importanti interventi su beni pubblici del territorio comunale. Un intervento riguarda la rigenerazione e l’ampliamento dell’impianto sportivo presso la frazione di Castello delle Forme, finanziato grazie ad un bando Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) per un importo di 700mila euro. Le principali lavorazioni su questo impianto consistono nella realizzazione di un nuovo edificio spogliatoio, di una copertura prefabbricata sul campo da tennis esistente e di un nuovo campo da gioco polifunzionale. A queste opere si aggiunge la sistemazione delle aree esterne agli impianti, funzionale alla fruibilità della struttura, con la realizzazione di un percorso pedonale per l’accesso ed il passaggio ai campi di gioco ed agli edifici di servizio e la realizzazione di una recinzione metallica di perimetrazione.

Altri finanziamenti arrivano, invece, dalle somme stanziate nei giorni scorsi per l’attuazione del nuovo programma di opere pubbliche relativo alla ricostruzione post sisma del 2016. Sono interventi, inseriti in una Ordinanza del Commissario straordinario alla Ricostruzione sisma 2016,  che comprendono edifici strategici, cimiteri, opere di urbanizzazione, infrastrutture, sottoservizi, chiese, servizi sanitari, interventi su dissesti e recupero di edifici pubblici o storici.

Il Comune di Marsciano, nel 2021, ha presentato domande per due interventi che sono state accolte. Si tratta di un edificio di proprietà comunale in piazza Karl Marx a Marsciano, concesso in uso ad associazioni, che a seguito del sisma del 2016 ha una inagibilità parziale, per la cui riparazione dei danni e rafforzamento di alcuni elementi strutturali sono stati stanziati 312.500 euro. L’altro intervento riguarda invece la Torre di Sant’Elena, della quale il Comune è diventato proprietario a maggio 2022, e i cui danni, inizialmente causati dal sisma del 15 dicembre 2009 e poi aggravatisi con il terremoto del 2016, potranno essere riparati, con relativo intervento di miglioramento sismico, grazie al finanziamento concesso di 820mila euro.

“Queste tre opere, interamente finanziate con risorse europee e statali – spiega il sindaco Francesca Mele –  si aggiungono alle tante che il Comune di Marsciano ha in cantiere e che sono il frutto di un grande lavoro di programmazione che l’amministrazione in questi anni è riuscita a fare con l’ausilio fondamentale degli uffici tecnici dell’Ente. Tante opere e interventi, dalla riqualificazione della strada di Monte Vibiano Vecchio al nuovo acquedotto che finalmente collega Morcella al capoluogo, dal recupero del Tabacchificio fino ad arrivare alla rotatoria sulla strada che collega Marsciano alla E45, che stanno portando più sicurezza, decoro e servizi su tutto il territorio comunale a beneficio di tutta la nostra comunità”.

C’è, infine, un quarto progetto con il quale il Comune ha partecipato ad un bando Pnrr che è risultato ammesso ma tuttavia, al momento, non finanziato in quanto si trova nella parte bassa della graduatoria. Si tratta del secondo stralcio dei lavori di recupero ambientale e culturale del borgo di Compignano. Come spiega l’assessore Francesca Borzacchiello “è un’opera, per un importo di oltre 600mila euro, con cui andare a completare i lavori di ripavimentazione, sistemazione dei sottoservizi e riqualificazione della parte del centro storico della frazione non ricompresa nel primo stralcio. Certamente un intervento prioritario per questa amministrazione per il quale si stanno valutando anche soluzioni alternative di finanziamento, fermo restando l’auspicio che la graduatoria nella quale siamo inseriti possa velocemente scorrere grazie all’immissione di ulteriori risorse da parte del Governo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*