MAG 2014 vince la sfida invernale a Marsciano

Domenica 7 dicembre si è conclusa la decima edizione di Marsciano Arte Giovani, quest’anno in versione invernale. A chiudere è stato il percorso sensoriale condotto dalla Casa laboratorio Il Cerquosino: i partecipanti sono stati bendati ed accompagnati attraverso alcune sale del Museo passando da un’esperienza percettiva all’altra (sentendo profumi, toccando oggetti, ascoltando rumori). L’evento conclusivo di MAG non poteva essere che questo, perché ha condensato e riassunto il tema generale di questa edizione del festival: trasformare il Museo dinamico del Laterizio e delle Terrecotte in un habitat estetico, in uno spazio disseminato di esperienze artistiche, di stimoli sensoriali, di messaggi plurimi e interagenti.

L’esperimento ha avuto pieno successo, e i timori per l’insolita tempistica del festival sono stati dissipati dall’ampia partecipazione del pubblico, sia per gli eventi sia per la visita alle mostre. Come sottolinea Fabrizio Santoni, il presidente dell’Associazione MAGMA che cura questo aspetto del festival, “la Mostra antologica dei selezionati al Premio creatività, curata dall’Associazione MAGMA e che ormai da anni costituisce il perno dell’offerta culturale, ha riscosso pieno consenso di pubblico e di critica, sia per la qualità delle opere sia per l’allestimento, come sempre in simbiosi irrinunciabile con gli antichi spazi multilivello di Palazzo Pietromarchi”.

Si è rivelata giusta, quindi, la decisione del Direttivo di posticipare il festival, pur di salvaguardare la sede naturale della mostra antologica, e di cogliere l’occasione per ricampionare MAG in interno, attraverso un rinnovato dialogo fra l’arte contemporanea e gli spazi e i contenuti tradizionali del museo. È piaciuta anche l’idea di aggiungere alla mostra antologica un’ulteriore esposizione: con “La camera del mago” il curatore Andrea Baffoni ha presentato nove interventi installativi disseminati negli spazi della collezione permanente, fra orci, giare, affreschi e tombe etrusche. Risultato molto positivo anche per la serata interculturale dedicata al Marocco, con grande partecipazione della comunità marocchina e la presenza del Viceconsole del Regno del Marocco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*