Libri in scena a Todi, un festival per la lettura nelle scuole

Libri in scena” a Todi, un festival per la lettura nelle scuole

Un vero e proprio cartellone con protagonisti i libri e la lettura. E’ quello al quale sta lavorando a Todi l’assessore alla cultura Alessia Marta in collaborazione con il “Isola di Confine” che opera da 15 anni nel territorio, soprattutto con progetti rivolti a bambini e ragazzi in ambito scolastico ed extra-scolastico. Esordio il 25 gennaio con due appuntamenti con Bruno Tognolini: il primo, alle 10, presso la scuola primaria di Ponterio, con “Il tamburo nascosto”, nell’ambito del progetto del Cepell “Incontrarsi tra le pagine”; il secondo, alle 18, nella sala polivalente della scuola dell’infanzia del Broglino, per un incontro per insegnanti, educatori e genitori dal titolo “Filastrocchette fatte bene fanno bene”, sempre in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura.

Il programma, come detto, è più ambizioso: dare vita ad un festival del libro e della fantasia che, articolato in una decina di date, arrivi a chiudersi con un grande flash mob in piazza del Popolo in concomitanza con la chiusura dell’anno scolastico. “Libri in scena”, questo il titolo del festival, si avvarrà della direzione artistica di “Isola di Confine” che da diversi anni svolge attività di lettura ad alta voce presso le biblioteche del territorio e in collaborazione con le istituzioni scolastiche. Nel 2021, “Isola di Confine” con il progetto “incontrarsi tra le pagine”, è risultato peraltro vincitore del bando “Ad alta voce”, l’avviso pubblico del Centro per il libro e la lettura per il finanziamento di progetti impegnati nella promozione della lettura ad alta voce.

“Il progetto “Libri in scena” – spiega l’assessore Alessia Marta – vuole promuovere l’incontro tra autori e lettori, tra teatro e libro, tra giovani e adulti. La “scena” non è soltanto un palco, ma la biblioteca, una piazza, un giardino, la scuola: l’intera comunità. L’iniziativa intende creare un percorso che permetta al libro di entrare in comunicazione con le diverse generazioni diventando anche un percorso di inclusione sociale“.

Le attività prevedono incontri, performance e laboratori con autori, illustratori, educatori e attori, rivolti a bambini, ragazzi, genitori e insegnanti. Alcuni titoli e nomi che si muoveranno nelle scuole di Todi: “C’era due volte il Barone Lamberto”, una mostra a cura del professor Pino Boero, “Gianni maestro”, “Gianni illustrato” e “Gianni giornalista”, laboratori ludo-linguistici in collaborazione con il Parco della Fantasia di Gianni Rodari di Omegna, che supporterà anche “Le avventure di Cipollino”  previsto invece presso la biblioteca comunale.

Un evento centrale sarà rappresentato dal reading educativo, con accompagnamento musicale “La Rosa, il principe e il bambino” con protagonista Lorenzo Braina nella Sala delle Pietre dei Palazzi Comunali. Non mancheranno dei  laboratori d’illustrazione (Illustri-AMO) e una mostra, presso la sala del Torcolariun del Nido dell’Aquila, con Nicoletta Costa e le sue “Storie di gatti di nuvole e parole”.

Fondamentale sarà il supporto di Valerio Apice, attore, autore, regista e poeta, e Giulia Castellani, attrice, entrabi educatori teatrali e direttori del Teatro Laboratorio “Isola di Confine”, accreditato al MIUR e MIBACT per la promozione dei “temi della creatività” nel sistema nazionale di istruzione e formazione, nell’ambito teatrale-performativo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*