La Regione conferma: l’ospedale di Todi non esiste più, dice Pd Todi

Media Valle del Tevere perde il suo ospedale: il presidio di Pantalla diventa un poliambulatorio

La Regione conferma: l’ospedale di Todi non esiste più

La Regione conferma: l’ospedale di Todi non esiste più, dice Pd Todi

La Regione conferma – “Carta canta!” (cit.). Ora è ufficiale: la Media Valle del Tevere è stata spogliata del proprio ospedale! Con la Delibera della Giunta Regionale dell’Umbria n. 1399 di giovedì 28 Dicembre 2023, infatti, il presidio di Pantalla sarà formalmente un ospedale di base, ma, sostanzialmente, un poliambulatorio. Da ora in poi i ricoveri saranno solo quelli programmati di media intensità, con degenze a ciclo breve (week surgery e day surgery) e della chirurgia ambulatoriale.
I ricoveri saranno solo per riabilitazione, cure post acuzie e low care. Pantalla fornirà solo posti letto tecnici per garantire la degenza ai pazienti soggetti ad interventi ad alta intensità, prestazioni, quest’ultime, fornite esclusivamente dall’Ospedale di Perugia. Le attività e le prestazioni sanitarie garantite dal nostro nosocomio si configureranno definitivamente, dunque, come di livello ambulatoriale.
Qual è il risvolto concreto a livello di servizi per l’Ospedale di Pantalla? In pratica, assisteremo alla definitiva chiusura del Punto Nascita, del Laboratorio Analisi, della Cardiologia, della Chirurgia Plastica, della Pediatria, dell’Urologia, della Gastroenterologia e dell’Oncologia. Si ringrazia vivamente la Presidente Tesei per lo smantellamento della sanità pubblica così come l’avevamo conosciuta fino al 2019 per un cinquantennio, cioè un servizio pubblico di livello eccelso gratuito ed universale – pur con alcune criticità – che ha permesso a tutti di curarsi a prescindere dalle proprie condizioni economiche.
Il patto di ferro Ruggiano-Tesei ha sfacciatamente prodotto il ridimensionamento dell’Ospedale di Pantalla a poliambulatorio , lasciando orfani di un servizio sanitario degno di questo nome più di sessantamila cittadini-utenti. Il Sindaco di Todi Ruggiano si è da subito prostrato, senza colpo al ferire, al disegno regionale teso a smantellare la sanità pubblica per ingrossare quella privata, in cambio, evidentemente, di una proiezione regionale della propria carriera politica. Ancora una volta, però, i destini politici e personali di Ruggiano non coincidono con il bene di Todi! Che dire, dunque, se non “VERGOGNATEVI!”?
 PARTITO DEMOCRATICO TODI GRUPPO CONSILIARE PARTITO DEMOCRATICO TODI

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*