Giano dell’Umbria, ruba anelli ad una tredicenne, ma viene individuato dai Carabinieri

Giovane spacciatore arrestato a Marsciano, aveva droga per 130 dosi

I Carabinieri della Stazione di Giano dell’Umbria, dopo brevi ed efficaci indagini avviate a seguito del furto con destrezza commesso all’interno di un bar della frazione di Bastardo, hanno individuato il responsabile, denunciandolo all’Autorità Giudiziaria.

Il 34enne straniero del luogo, un operaio gravato da pregiudizi penali, approfittando della momentanea assenza dall’esercizio di una ragazza del paese che aveva lasciato due suoi anelli sul calcio balilla, ove stava giocando con gli amici, si impossessava dei gioielli e si allontanava.

I militari, grazie alle testimonianze ed alle riprese dei sistemi di videosorveglianza, accertavano che a compiere il furto era stato un cittadino albanese, noto agli operanti, il quale veniva di li a poco rintracciato e, vistosi scoperto, tirava fuori dalla tasca dei pantaloni la refurtiva, che veniva subito dopo restituita alla proprietaria.

Lo straniero veniva pertanto denunciato all’A.G., dovendo rispondere del delitto di furto aggravato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*