Fumetti tra i libri, un laboratorio dedicato

L’appuntamento è presso la Biblioteca comunale alle ore 15

Fumetti tra i libri, un laboratorio dedicato

Prende avvio giovedì 9 giugno 2016, a partire dalle ore 15.00 presso la Biblioteca comunale di Marsciano, il laboratorio di fumetto destinato a tutti i giovani studenti delle scuole elementari e medie che sono interessati al disegno come forma di espressione. La partecipazione al laboratorio è gratuita e si articolerà in 6 incontri, con cadenza settimanale, della durata di due ore. La partecipazione è gratuita ma è necessario prenotarsi contattando i seguenti recapiti dell’Associazione Makeba, 327 7127689 – associazionemakeba@gmail.com.

Il laboratorio si svolge con la presenza di un esperto fumettista, Marco Leombruni, e la contemporanea presenza di educatori professionali al fine di facilitare la comprensione e lo sviluppo di autonomie relazionali con il gruppo.

L’attività di laboratorio fa seguito al progetto “Fumetti tra i libri: creatività, comunicazione, inclusione”, presentato dall’Associazione di promozione sociale Makeba, che si è classificato tra i primi trenta tra gli oltre 150 progetti che hanno partecipato ad un bando promosso dalla Regione Umbria per la concessione di contributi del Fondo Sociale Regionale in favore di interventi per l’espletamento di servizi e funzioni socio-assistenziali. Il progetto vede il coinvolgimento di molti partners e sostenitori: i Comuni di Marsciano e San Venanzo, le due Direzioni didattiche del Primo e Secondo circolo di Marsciano, l’Istituto Comprensivo Statale di San Venanzo, la Cooperativa sociale ACTL di Terni, l’Associazione Umbria Fumetto di Perugia e l’Associazione Sementera Onlus di Perugia. L’Associazione Makeba, inoltre, attraverso la Banca del tempo di Marsciano mette a disposizione i volontari correntisti che hanno espresso interesse alle finalità del progetto per sostenere le azioni previste.

Il progetto

Il progetto, che è coordinato dalla vicepresidente dell’Associazione Makeba, Loretta Marchetti, oltre a utilizzare l’arte del fumetto per la sperimentazione di un canale inclusivo che spinge verso la comprensione e lo sviluppo dell’autonomia e della relazione con le persone diversamente abili, ha l’obiettivo specifico di offrire esperienze di apprendimento significative e funzionali, in grado di ridurre la distanza tra teoria e pratica per acquisire autonomia operativa nello svolgimento di un compito, sviluppare capacità comunicative e metacognitive, sviluppare il senso di appartenenza ad una comunità e favorire l’autonomia sociale e personale. Per il raggiungimento di questi obiettivi si è scelto l’utilizzo dell’arte del fumetto come tramite per la diffusione, la spiegazione e l’interpretazione della realtà. Il fumetto ha un suo valore educativo ed è un valido strumento di evoluzione individuale e relazionale che verrà utilizzato come mezzo espressivo per favorire il contatto emotivo, per stimolare l’immaginazione e la fantasia ma anche per aiutare a raccontare e raccontarsi. Come luogo di svolgimento sono state individuate le Biblioteche di Marsciano e San Venanzo, contesti che sono già luoghi di educazione e di cultura. Un primo ciclo di attività laboratoriale si è già svolto a San Venanzo riservato agli studenti di quel territorio, ed ora si prosegue con Marsciano.

Fumetti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*