Festival del libro, Fratoianni, interrogazione parlamentare, passato ormai ogni limite

 
Chiama o scrivi in redazione


Festival del libro, Fratoianni, interrogazione parlamentare, passato ormai ogni limite

A Todi festival del libro organizzato da neofascisti con patrocinio comune e regione. Giovedì 17/6 protesta di 30 associazioni. Gli organizzatori del festival replicano parlando di fantomatica Costituzione fondata sull’antifascismo. Passato ormai ogni limite, interrogazione parlamentare al governo.
“Sono oltre 30 le associazioni che hanno organizzato insieme all’Anpi per la prossima settimana una manifestazione a Todi dopo che la Regione Umbria e il Comune di Todi non hanno ritirato il patrocinio al festival del libro in programma dal 17 al 20 giugno che porterà nella città umbra una sfilata di esponenti di CasaPound, giornalisti e scrittori legati al mondo dell’estrema destra e dei sedicenti “fascisti del terzo millennio”. Una scelta istituzionale, quella di patrocinare una manifestazione con questi caratteri fascisti, mai vista in altre realtà.“ Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.
“Ma la cosa ancora più grave – prosegue il leader di SI – è da registrare  nella reazione scomposta degli organizzatori del festival littorio: irridere la Costituzione (“già tante volte abbiamo letto di questa fantomatica ‘Costituzione fondata sull’antifascismo’” hanno replicato alle proteste) dimostra tutta la loro protervia ed arroganza.
“Su questa vicenda presenteremo un’interrogazione parlamentare ai ministri della Cultura e dell’Interno, e ci auguriamo che gli attuali amministratori protempore della Regione e del Comune  facciano marcia indietro – conclude Fratoianni – e si rendano conto dell’errore compiuto nell’aver sdoganato un evento che ha tutti i caratteri del peggior revisionismo.”


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*