Elezioni Todi CasaPound appoggia Antonio Ruggiano, raggiunto l’accordo

Andrea Nulli "saremo inflessibili sulle nostre battaglie"

 
Chiama o scrivi in redazione


Elezioni Todi CasaPound appoggia Antonio Ruggiano, raggiunto l'accordo

CasaPound appoggia Antonio Ruggiano, raggiunto l’accordo

Abbiamo deciso – dichiara in una nota Andrea Nulli, responsabile di CasaPound Todi – di dare sostegno a Ruggiano su quattro punti fondamentali del nostro programma elettorale per Todi: Il Mutuo Sociale, nostra battaglia storica che ha come obiettivo la realizzazione di case per le famiglie italiane con delle rate sostenibili, che si sospendono in caso di disoccupazione di tutta la famiglia e che non passano per gli istituti bancari; le case popolari, per le quali sindaco e amministrazione porranno in essere tutti gli strumenti in capo al Comune per far sì che venga data finalmente priorità ai cittadini italiani per l’assegnazione, anche sulla scorta dell’esperienza di alcuni comuni italiani che sono riusciti a invertire drasticamente le percentuali di assegnazione a favore dei nostri concittadini chiedendo agli immigrati di produrre realmente i certificati che attestino le loro proprietà immobiliari in patria, invece che presentare semplici autocertificazioni, quasi sempre mentendo; il secco no alla realizzazione di un nuovo centro di accoglienza che alcuni ‘rumors’ vorrebbero riservato al nuovo business dei minori non accompagnati; e l’iniziativa a cui teniamo tantissimo di realizzazione di una consulta frazionale, che possa coordinarsi costantemente con i tanti ‘castelli’ del nostro comune, recependone le problematiche per poter intervenire tempestivamente”.

Constatata a piena accettazione dei punti programmatici proposti, sui quali si è incentrata la nostra campagna elettorale, abbiamo dunque ritenuto opportuno spenderci per dare alla città un’alternativa alla passata gestione Rossini, e portare avanti e realizzare le nostre battaglie in prima persona, poiché la vittoria di Antonino Ruggiano consentirà a CasaPound di fare il suo ingresso nel consiglio comunale di Todi per affermare le istanze e i valori per i quali i tuderti hanno già ritenuto di premiarci con il 5% alla nostra prima partecipazione nell’agone elettorale”.

“I nostri elettori e tutti i cittadini di Todi possono comunque stare certi che su questi punti per noi fondamentali, non faremo sconti e siamo pronti a dare battaglia con la coerenza e la determinazione che ci contraddistingue, essendo per noi imprescindibili per restituire benessere e dignità alla nostra gente”


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*