Villabiagio: 2014 da applausi per la juniores di Scapicchi

Un girone d’andata da stropicciarsi gli occhi. Gli applausi, in casa Villabiagio, sono tutti per la Juniores di Michele Scapicchi, capace di chiudere la prima parte di campionato al terzo posto, insieme al Poggibonsi, con 22 punti, 4 in meno delle corazzate Gualdo Casacastalda e Robur Siena che guidano appaiate il girone F della Juniores Nazionale. “Siamo molto soddisfatti – sottolinea subito Scapicchi – e i meriti sono tutti dei ragazzi che, fin dal primo giorno, si sono messi a completa disposizione”. Già, uno start up in piena regola per la formazione rossoblù, una prima volta assoluta per il Villabiagio che mai, nei suoi 13 anni di storia, aveva allestito una squadra di settore giovanile, arrivando a conquistare risultati di prestigio assoluto come la vittoria sul Siena. “Siamo partiti facendo dei raduni e non potevamo fare altrimenti – continua Scapicchi – anche fra lo scetticismo generale. Credo che siamo riusciti ad allestire un’ottima rosa e, prima di tutto, un gruppo di ragazzi eccezionali che sono orgoglioso di poter allenare”.

Idee chiare per Scapicchi e il suo staff, con in primis il preparatore dei portieri Mauro Amenta e il preparatore atletico Giovanni Renna.
“Innanzitutto bisogna ringraziare la società che ci mette a disposizione tutto per poter lavorare nel migliore dei modi. Poi io credo che la Juniores vada considerata alla stregua di una prima squadra in modo che, in caso di passaggio, il ragazzo non accusi il cambiamento. Per questo, ad esempio, facciamo quattro allenamenti. In linea generale abbiamo puntato sulla voglia di riscatto di questi ragazzi, alcuni dei quali erano stati, diciamo così, scartati da altre società, sulla voglia di fare subito risultati importanti e sulla possibilità concreta di fare il salto in prima squadra”.

Un salto che, tre domeniche fa, a Trestina, ha visto protagonista il classe ’97 Luca Pettinacci, sceso in campo dal primo minuto. “Fra poco potrebbe toccare anche ad Angelo Politelli – precisa Scapicchi – visto che i due si stanno allenando in pianta stabile con la prima squadra. Ma non solo. E la cosa non può che farci piacere”.

Un passaggio agevolato anche dal doppio ruolo di Scapicchi che ricopre anche l’incarico di vice di Luca Grilli in prima squadra. “Certo, i ragazzi sanno bene che chi merita ha l’opportunità di essere promosso. La Juniores deve servire a questo”.

Chiuso alla grande il 2014 qual è l’obiettivo della Juniores per il 2015 in vista della ripresa in programma sabato 17 gennaio contro il Bastia? “Poter aiutare sempre di più la prima squadra e fare ancora meglio nel girone di ritorno, pur sapendo che sarà difficilissimo, per poter centrare quel sogno chiamato playoff”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*