Raccolta differenziata a Todi, il 3 giugno al via il servizio

Todi, amministrazione sempre più attenta alle famiglie vulnerabili

Raccolta differenziata a Todi, il 3 giugno al via il servizio

Parte il 3 giugno il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta, con contenitori muniti di microchip e introduzione della tariffa puntuale. Tocca un momento chiave il complesso progetto di revisione della gestione dei rifiuti messo in atto negli ultimi mesi dall’Amministrazione Comunale di Todi. Prende infatti il via il 3 giugno il nuovo servizio di raccolta differenziata di GESENU, che su tutto il territorio comunale – tranne il centro storico –  prevede il ritiro domiciliare dei rifiuti organici: ogni utenza singola o condominio avrà a disposizione un contenitore marrone per i rifiuti organici, mentre le restanti frazioni (carta/cartone, plastica/metalli e secco residuo) continueranno ad essere raccolte con le stesse modalità di oggi.

Nella zona del centro storico il servizio prevede la raccolta differenziata domiciliare per i rifiuti organici e per il secco residuo, con l’utilizzo di appositi contenitori consegnati ad ogni utenza. Frattanto, per di migliorare il servizio per le altre frazioni di carta/cartone, plastica/metalli e vetro, al posto dei vecchi cassonetti stradali sono stati installati i nuovi contenitori Ecobox, più funzionali ed esteticamente di minor impatto: ogni postazione Ecobox è munita di serratura ed è assegnata ad un numero limitato di utenze che abitano vicino, in possesso della chiave di apertura.

Altro punto fondamentale del nuovo servizio sarà l’introduzione progressiva della Tariffa Puntuale, che permetterà al Comune di Todi di sperimentare questa modalità di calcolo della TARI a partire da gennaio 2020. Per questo motivo sia nuovi che i vecchi contenitori saranno dotati di un Microchip, che associa l’utenza al contenitore così da permetterne il conteggio una volta svuotato dagli operatori dell’organico.

“Siamo alla vigilia di una piccola rivoluzione che investirà la nostra città”, ha commentato l’Assessore Elena Baglioni. “Le nuove modalità di raccolta vanno nell’ottica di avere una città sempre più pulita e migliorare il decoro del centro storico. Si apre quindi una importante fase di cambiamento che gestiremo con la maggiore flessibilità possibile, garantendo a tutti di potersi abituare gradualmente alle nuove modalità di raccolta. La sottoscritta, gli uffici comunali ed il gestore Gesenu sono a disposizione dei cittadini per ogni criticità che dovesse emergere in questi primi giorni di avvio del progetto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*