Prodotti alimentari, come cambiano le etichette, il 13 novembre evento a Marsciano

www.ilfattoalimentare.it

Le nuove norme in materia di etichettatura dei prodotti alimentari, che entrano in vigore il prossimo 13 dicembre, avranno ripercussioni importanti su tutte le attività imprenditoriali: sul commercio in sede fissa e ambulante di alimentari, ma anche su pubblici esercizi, ristoranti o pizzerie, che dovranno, ad esempio, descrivere la presenza di eventuali allergeni nei propri menu.

Per preparare gli operatori del settore alimentare ad affrontare le novità previste dal nuovo regolamento UE 1169/2011 relativamente all’etichettatura e pubblicità degli alimenti, Confcommercio della provincia di Perugia, in collaborazione con la società Format-Formazione Terziario, ha organizzato un ciclo di incontri sul territorio provinciale, che si concluderà il 13 novembre, ore 21:00, a Marsciano, presso la sala Capitini del Comune.

L’incontro è aperti a tutti gli imprenditori interessati del marscianese e del tuderte e prevede la presenza di tecnici di Confcommercio e della Asl, in grado di rispondere a tutte le loro domande.

I cambiamenti che comporta questa normativa sono tanti e molto significativi, ad esempio in materia di sanzioni. L’incontro avrà un carattere strettamente operativo e tecnico, offrendo un quadro esauriente sulla normativa in tema di etichettatura, presentazione e pubblicità degli alimenti, anche grazie all’intervento del dottor Dario Valente, dirigente dei servizi veterinari della ASL 1, che fornirà alle aziende, con un taglio il più possibile pratico, gli strumenti utili per riconoscere un’etichetta conforme.

Più volte annunciata, ora la “rivoluzione delle etichette” diventa infatti una realtà. Il prossimo 13 dicembre entra in vigore il Regolamento comunitario che detta nuove regole sulle etichette di tutti i prodotti alimentari: dall’olio alla frutta e la verdura, dagli alimenti pre-incartati e pre-confezionati alle carni ovine, suine e avicole per le quali è previsto un sistema di tracciabilità simile a quello già in corso per le carni bovine.

L’obiettivo del legislatore europeo è quello di fornire al consumatore tutti gli strumenti conoscitivi necessari per fare scelte sempre più accorte e consapevoli nel momento dell’acquisto e del consumo dei prodotti alimentari.

Per questo motivo le nuove etichette dovranno riportare informazioni dettagliate sull’origine dei prodotti e sulle loro caratteristiche, comprese quelle di carattere nutrizionale alle quali i consumatori sono sempre più attenti e sensibili.

La partecipazione all’incontro è libera e gratuita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*