Ospedale di Pantalla sarà valorizzato, basta speculazioni politiche

“In seguito alla riorganizzazione della rete sanitaria regionale, l’ospedale di Pantalla sarà potenziato e tutti i servizi resteranno attivi, basta con le speculazioni politiche”. A intervenire è il segretario della sezione Lega di Deruta Torgiano e Collazzone, Luciano Capoccia, insieme ai militanti del partito.

“La struttura ospedaliera non verrà indebolita, come afferma la sinistra, ma potenziata. Il reparto di medicina e quello di ortopedia avranno 4 posti letto in più, 8 posti per la Riabilitazione e l’Ospedale di Comunità (ex RSA) aumenta di 12 posti. Il fiore all’occhiello della struttura sarà l’attività di diagnostica, che coprirà gran parte della richiesta anche con la presenza della “Cardiotac”. Pertanto nella struttura di Pantalla rimangono attivi i servizi di Radiologia, Gastroenterologia, Dialisi, Oncologia e il Pronto Soccorso. Successivamente verrà riqualificato il laboratorio analisi con lo spostamento dello stesso in altri plessi, ma per l’utente non cambierà nulla, perché i prelievi verranno fatti sempre negli stessi ambulatori. Sul destino del nosocomio di Pantalla abbiamo sentito tante chiacchiere.

La realtà è che la rete ospedaliera regionale verrà riorganizzata per far sì che vengano assicurati ai pazienti interventi di assistenza a seconda del livello di complessità dell’intervento stesso. Nello specifico l’azienda Ospedaliera di Perugia e quella di Terni saranno utilizzate per gli interventi assistenziali più complessi, mentre per quelli meno complicati gli utenti potranno rivolgersi agli ospedali di base. Si lavorerà anche per far si che sia le strutture di primo livello che quelle di secondo livello siano sincronizzate tra loro per garantire la copertura assistenziale su tutto il territorio e per più discipline. Questo non è altro che un punto a favore per i cittadini, perché in questo modo gli utenti saranno sicuri di ricevere le cure più adeguate eseguite nei luoghi più sicuri”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*