Officina meccanica non autorizzata, sequestrata dai carabinieri a Bastardo

 
Chiama o scrivi in redazione


Todi, rubati e ritrovati dai Carabinieri altri veicoli rubati

Officina meccanica non autorizzata, sequestrata dai carabinieri a Bastardo

Nell’ambito di alcuni controlli eseguiti dalla Stazione di Giano dell’Umbria e dal Nucleo Operativo Ecologico dell’Arma di Perugia è stato sottoposto a sequestro un’autofficina, avviata in un garage, in assenza delle prescritte autorizzazioni.

UN CITTADINO MAGREBINO

I militari che, a seguito di attività informativa, hanno percepito l’illecito penale, si sono recati ad ispezionare il garage, nella disponibilità di un 68enne cittadino magrebino, dopo aver notato un andirivieni di persone e mezzi in riparazione, nonostante i locali fossero stati destinati ad autorimessa per civile abitazione.

I Carabinieri della Stazione di Giano dell’Umbria, con il supporto dei colleghi del N.O.E. di Perugia, al termine delle verifiche hanno potuto constatare che lo straniero aveva attivato l’officina meccanica senza aver richiesto le prescritte autorizzazioni ed in mancanza dei requisiti professionali previsti, pertanto è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Spoleto, anche perché ritenuto responsabile del delitto di “esercizio abusivo di una professione”.

SEQUESTRO

Il locale abusivo è stato quindi sottoposto a sequestro, unitamente a tutte le attrezzature utilizzate dal cittadino marocchino per lo svolgimento dell’attività di meccanico e, da parte degli stessi Carabinieri, sono in corso ulteriori indagini tese ad accertare eventuali violazioni amministrative.

 

Officina meccanica


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*