La Strada dei Vini del Cantico parteciperà alla alla Fiera del Tempo Libero a Bolzano

 
Chiama o scrivi in redazione


http://www.valledeilaghi.it/

da Danilo Nardoni
TORGIANO – Quello attuale è stato ed è un periodo pieno di appuntamenti per la Strada dei Vini del Cantico. Con la partecipazione alla Fiera del Tempo Libero a Bolzano (in programma dal 30 aprile al 3 maggio prossimi) si chiude infatti un aprile ricco di iniziative alle quali la Strada ha partecipato o che ha patrocinato, sempre con l’obiettivo primario della promozione dei propri associati e dei loro prodotti, oltre che dei territori di appartenenza.

La fiera di Bolzano è un appuntamento importante per trovare l’offerta migliore per le proprie vacanze o viaggi, per il campeggio, per gli sport, per i prodotti gastronomici. Rappresenta inoltre un vero e proprio polo per fare esperienze coinvolgenti dedicate a tutti coloro che amano sentirsi attivi, muoversi all’aria aperta, viaggiare e sentirsi in forma. Per questo motivo la Strada non farà mancare la sua presenza per far conoscere i territori dei 12 comuni aderenti e la sua grande rete di eccellenze, tra cantine, frantoi, strutture ricettive, ristoranti.

Oltre ad uscire dai propri confini la Strada dei Vini del Cantico è sempre molto attiva anche sul territorio di appartenenza. Nei giorni scorsi infatti l’Associazione è stata coinvolta in una fitta serie di appuntamenti che l’hanno vista protagonista. Il 23 aprile è stata coinvolta da Sviluppumbria in un incontro con una delegazione di operatori brasiliani del territorio “Centro Paulista” all’interno del progetto “Brasil Próximo”: imprenditori, professori universitari ed amministratori pubblici sono stati in Umbria per studiare le “buone pratiche” del settore agro-alimentare.

In precedenza, per la precisione il 13 e il 14 aprile scorsi, a Perugia si è tenuta la ‘business visit’ per i settori cultura e turismo del “Brain Back Umbria”, il progetto finanziato dal Programma operativo regionale del Fondo sociale europeo della Regione Umbria che l’Agenzia Umbria Ricerche (Aur) realizza da tre anni allo scopo di favorire l’internazionalizzazione delle imprese umbre e rafforzare la rete di rapporti informali con i propri emigrati all’estero. La Strada così ha messo in rete albergatori, ristoratori ed aziende agrituristiche con le aziende umbre all’estero che operano nel settore della cultura e del turismo attraverso un’occasione di effettiva opportunità di crescita e di sviluppo di nuovi rapporti con l’estero oltre che di costruzione di un piccolo network di settore.

Per la Strada dei Vini del Cantico un’altra importante opportunità per promuovere le proprie eccellenze, come sempre anche durante le manifestazioni organizzate all’interno dei comuni che fanno parte dell’Associazione, è stata quella che l’ha vista impegnata l’11 e il 12 aprile scorsi a Monte Castello di Vibio grazie al patrocinio dell’evento “Donne, olio e Fantasia – In cucina per degustare e creare con l’olio”. L’iniziativa dedicata all’olio e alla donne, fortemente voluta dall’Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio, è stata creata per sensibilizzare le socie/cuoche ad aprire nuovi orizzonti con gli operatori del settore.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*