Il litorale di ceramica, accordo tra Civitavecchia e Deruta

 
Chiama o scrivi in redazione


Il litorale di ceramica, accordo tra Civitavecchia e Deruta

Rilanciare il legame tra le due città dal punto di vista del marketing territoriale, dei flussi turistici e della cultura: è l’obiettivo della visita che il Sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco ha svolto a Deruta, su invito del sindaco, Michele Toniaccini.

Nell’occasione, Tedesco è stato accompagnato da Toniaccini in alcune botteghe artigiane del borgo umbro, dove ha potuto toccare con mano la filiera della ceramica. Ha visitato inoltre l’Antica Fornace Grazia, il Museo Regionale della Ceramica e gli scavi delle fornaci medievali, oltre ad altri luoghi simbolo della città.

di Gaia Nicchi

Infine, ha incontrato una delegazione del Comitato degli Artigiani di Deruta e del Consiglio comunale: in questa sede, si è stabilito di riprendere gli accordi stipulati nell’accordo del 2018  “Il litorale di ceramica”, per la realizzazione del programma strategico di sostegno al rilancio e lo sviluppo dei territori e dei distretti produttivi locali, e di aggiornarli con azioni concrete, a partire dai prossimi mesi.

“Intendiamo rafforzare – afferma il sindaco Toniaccini – questi importanti legami fra le due Amministrazioni, con iniziative concrete già dai prossimi mesi, con il duplice scopo di rivitalizzare il centro storico di Civitavecchia, meta di tanti visitatori legati anche al traffico crocieristico, attraverso eventi legati all’arte; e dall’altro, far conoscere ulteriormente la ceramica artistica derutese”.

Commenta il Sindaco Tedesco: “Riallacciare il rapporto nato pochi anni fa, durante la passata amministrazione Cozzolino, rappresenta una reciproca occasione di crescita per Deruta e Civitavecchia e l’intenzione mia e del collega Toniaccini è farlo in tempi brevi e su basi di assoluta concretezza. L’obiettivo è di poter presto ospitare gli amici di Deruta per far conoscere le loro creazioni ai civitavecchiesi e a quanti visitano la nostra città, a cominciare dai flussi turistici che stanno lentamente riprendendo.

Se l’Umbria è il cuore verde d’Italia, Deruta è il cuore sgargiante dell’Umbria, con i colori delle sue maioliche. Civitavecchia deve quindi essere lo sbocco al mare che manca alla Regione Umbria e l’Umbria sarà il polmone che a Civitavecchia manca, in senso di sviluppo imprenditoriale, infrastrutturale e mi verrebbe da dire anche ambientale, avendo potuto conoscere quello splendido territorio. Lavoreremo per questo”


Scrivi in redazione

1 Commento

  1. Ottimo. Ci sará spazio per la ceramica storica e per quella della innovazione e della ricerca. L’arte rende piú accoglienti e caldi i luoghi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*