Deruta, l’Orchestra Giovanile Regionale ha una nuova sede

Deruta, l’Orchestra Giovanile Regionale ha una nuova sede

Deruta, l’Orchestra Giovanile Regionale ha una nuova sede

Un sogno che si realizza per chi ha creduto molto nella costituzione di una Orchestra Giovanile. In questi giorni, nella sala del Consiglio Comunale di Deruta è stato firmato l’Accordo tra il Comune di Deruta e l’Associazione Musicale “Nicola Rossi” per concedere l’utilizzo della Casa della Cultura, a questa realtà musicale, in modo da permettere il potenziamento delle iniziative culturali e musicali dell’Orchestra che accoglie ragazzi frequentanti le scuole di musica e  provenienti dai licei musicali delle province di Terni e Perugia. L’idea della costituzione di un’orchestra regionale di studenti nasce su iniziativa di diversi docenti delle Scuole ad Indirizzo Musicale umbre e con il sostegno dell’Associazione “Nicola Rossi” che ha fortemente caldeggiato la costituzione dell’Orchestra Giovanile divenendo anche partner di progetto, tanto che l’Orchestra, in occasione del consueto Concerto di Natale delle scuole dell’Umbria dell’11 dicembre 2013 è stata ufficialmente intitolata a Nicola Rossi. Ad arricchire i sostenitori dell’Orchestra Giovanile Regionale è poi intervenuta in maniera significativa la “Fondazione Sant’Anna” di Perugia, ad oggi divenuta il principale finanziatore di questo progetto. Il progetto mira alla costituzione di un organico strumentale, a formazione variabile, composto dagli allievi più meritevoli e talentuosi selezionati all’interno delle Istituzioni Scolastiche umbre ma anche da ex allievi delle stesse.

Ogni anno l’Orchestra prepara un nuovo programma che viene studiato attraverso degli stage di due giorni, una volta al mese, in cui vengono organizzate prove di sezione strumentale, sezioni allargate e orchestra al completo. Il lavoro di preparazione è compiuto da un team di docenti, provenienti anch’essi dalle scuole, che curano le varie sezioni dell’orchestra. Il repertorio che man mano è stato affrontato consta di brani generalmente adattati o arrangiati per l’organico che annualmente viene formato; ma con il crescere del livello di preparazione è stato possibile affrontare anche partiture originali del repertorio sinfonico, come ad esempio il Bolero di Ravel, la Suite dell’Arlesienne di Bizet, alcune controdanze di Beethoven.

Attualmente il direttore stabile dell’orchestra è il M° Giovanni Sannipoli, docente di lungo corso; ma sul podio si possono alternare anche altri direttori o artisti, come è già avvenuto con il M° Antonio Pantaneschi e il M° Gabriele Mirabassi, con l’intento di permettere ai ragazzi di fare esperienze stimolanti e formative. “Intuendo le possibilità dell’Orchestra di determinare un valore aggiunto non solo per il territorio comunale – ha detto il sindaco di Deruta – ma per tutto il territorio regionale, Deruta ha aperto le porte Orchestra Giovanile convinta che questa sia la strada giusta per ampliare l’offerta culturale della media valle del Tevere”.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
8 ⁄ 4 =