Deruta, l’amministrazione comunale presenta il progetto della nuova scuola

La Lega esprime soddisfazione: “Sarà una scuola moderna, motivo di orgoglio per il nostro territorio”

 
Chiama o scrivi in redazione


Deruta, l’amministrazione comunale presenta il progetto della nuova scuola

La Lega esprime soddisfazione: “Sarà una scuola moderna, motivo di orgoglio per il nostro territorio”

Una scuola nel segno della flessibilità sostenibile e adatta ad una didattica che risponda alle esigenze del domani. E’ questo l’obiettivo del progetto della nuova scuola secondaria di primo grado presentato lunedì 6 settembre a Deruta in piazza dei Consoli alla presenza del sindaco di Deruta, dei tecnici comunali e dei progettisti che hanno lavorato scegliendo le tecniche più innovative e i materiali più idonei.

“Il sindaco – spiega l’assessore Cristina Canuti – nella presentazione ha specificato che al termine dei lavori per la realizzazione della struttura, l’attuale scuola Mameli verrà liberata e messa a disposizione della comunità. Ha aggiunto inoltre che gli obiettivi principali del progetto sono flessibilità sostenibile e una didattica preposta alle modificazioni e trasformazioni che risponda alle esigenze del domani”.

La sezione Lega Deruta Torgiano e Collazzone si congratula con tutta l’amministrazione comunale per l’obbiettivo raggiunto con un particolare ringraziamento da parte del Commissario Capoccia Luciano, del vice commissario Benedetto Dorato e tutta la sezione, al consigliere Eleonora Todini e all’assessore Cristina Canuti sempre in prima linea quando si tratta dei più giovani.

“Anche questo progetto – spiega il commissario Capoccia – è motivo di orgoglio per il nostro territorio soprattutto perché riguarda il futuro dei nostri ragazzi. La Lega ha molto a cuore questo importante argomento. Auguriamo un buon lavoro all’amministrazione e a tutti coloro che collaborano per la realizzazione del nuovo plesso scolastico”.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*