Comune di Marsciano, al via agevolazioni per le famiglie


Scrivi in redazione

Comune di Marsciano, al via agevolazioni per le famiglie. Il coronavirus sta mettendo a dura prova tutta la popolazione che si trova in difficoltà economica e sociale.

Il Governo sta intervento con misure straordinarie per alleviare tutti i tipi di disagi che le famiglie stanno incontrando nel riorganizzare le proprie abitudini di vita, attraverso concessione di congedi parentali straordinari, voucher per pagare il costo di servizi di baby sitting, rimborso dei costi durante i giorni di non servizio.

Uffici del settore sociale

Gli uffici comunali del settore sociale e l’amministrazione comunale saranno a disposizione dei cittadini, telefonicamente o via mail, per dare informazioni su come attivare le misure economiche introdotte dal Governo per le famiglie, nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Todi apre il Centro Operativo Comunale

 Recupero delle spese per le famiglie

Dora Giannoni, assessore alle politiche scolastiche spiega che i giorni di chiusura delle scuole comporteranno una riduzione dei costi per il servizio di mensa scolastica e per le rette degli asili nido, mentre per quanto riguarda il trasposto scolastico, il cui pagamento è anticipato ed avviene trimestralmente o in unica soluzione all’inizio dell’anno, il Comune sta lavorando affinché il costo relativo ai giorni di sospensione del servizio possa essere recuperato. 

Manuela Taglia, assessore alle politiche familiari spiega oltre a sostenere le famiglie durante questa emergenza è importante anche sostenere gli anziani, che hanno difficoltà anche nell’andare a fare la spesa.   

“L’amministrazione si è attivata con la Protezione civile di Marsciano, che ringrazio per la grande disponibilità, introducendo un servizio gratuito di consegna a domicilio della spesa alimentare o di generi di prima necessità, compresi i farmaci. Tutti possono usufruire del servizio” afferma Manuela Taglia.

Consegna a domicilio della spesa

Il servizio di consegna a domicilio, messo in campo anche grazie al lavoro di coordinamento fatto dal vicesindaco Andra Pilati con delega al commercio, sarà attivo a partire da lunedì 16 marzo.

Il servizio si può richiedere chiamando il numero 3669072445 (operativo dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00).

Gli operatori della Protezione civile si occuperanno di contattare il negozio e ritirare la spesa e consegnarla direttamente all’utente.

Consegna a domicilio di farmaci

Il Comune ricorda che esiste un servizio di consegna a domicilio per anziani con più di 75 anni di età e per persone con più di 65 anni e affette da patologie croniche, per i farmaci.

Il servizio si attiva con una chiamata al numero verde 800189521 (operativo dalle ore 09.00 alle ore 17.00) messo a disposizione da Federfarma, al quale risponde un operatore che passa la richiesta per la consegna dei farmaci alla farmacia più vicina all’abitazione dell’utente.

I pazienti con meno di 65 anni ma con particolari patologie e che non possono delegare altri soggetti per recarsi in farmacia, possono attivare il servizio tramite il medico di medicina generale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*