Artigianato artistico, presentato in senato disegno di legge Briziarelli (Lega)

Briziarelli (lega): dal confronto sulla ceramica umbra parte tutela del settore come espressione territoriale, artistica e tradizionale

 
Chiama o scrivi in redazione


Artigianato artistico, presentato in senato disegno di legge

“Nei giorni scorsi, insieme ad altri colleghi di tutti i gruppi politici, ho depositato in Senato un Disegno di Legge a tutela dell’artigianato artistico. Questo traguardo è anche il risultato del lavoro svolto, negli ultimi tre anni, a sostegno del settore della ceramica, insieme al sindaco di Deruta, Michele Toniaccini e agli altri primi cittadini umbri della Strada della Ceramica. Insieme al collega Stefano Collina, primo firmatario del provvedimento, abbiamo voluto allargare la proposta all’intero comparto dell’artigianato artistico, puntando su alcuni aspetti fondamentali, tra cui la tutela e sviluppo dell’impresa artigiana artistico-tradizionale, la denominazione di origine e qualità dei prodotti artigiani, l’apprendistato professionalizzante, l’attività di didattica laboratoriale e la bottega scuola”.

Sono le parole del Senatore della Lega, Luca Briziarelli che sottolinea gli aspetti più rilevanti dell’iniziativa legislativa volta a “sostenere realtà uniche, come uniche sono, quelle della ceramica presenti, da nord a sud, in tutta Italia e anche in Umbria. L’artigianato artistico e tradizionale reca con sé storia, cultura, ma anche innovazione ed ha la capacità di intercettare contatti con le correnti turistiche e avere interazioni con la struttura industriale del Paese.

In questo contesto, oggi più che mai, s’impone la necessità – continua Briziarelli – di riservare massima attenzione a questa particolare branca della manifattura italiana, incarnata da circa 60.000 realtà d’impresa che si trovano a combattere la grave crisi innescata dalla pandemia che si è sommata a “vecchi” problemi che il settore eredita e sconta. Il Disegno di Legge, va proprio in questa direzione.

L’economia globale, infatti, ha apportato nei confronti del tessuto produttivo italiano indubbi benefici, ma è stata foriera, al contempo, di insidie per la caratterizzazione e l’unicità dei prodotti, che rischiano di condannare alla marginalità le migliori arti del nostro Paese. Ora l’auspicio – conclude l’esponente del Carroccio – è che la proposta di legge, che sarà presentata ufficialmente a Deruta non appena le condizioni legate all’emergenza Covid lo permetteranno, possa essere approvata attraverso un rapido iter parlamentare”.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*