Approvati bilancio consuntivo 2015 e di previsione 2016-2018

Via libera del Consiglio comunale anche al Documento Unico di Programmazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Approvati bilancio consuntivo 2015 e di previsione 2016-2018
foto Marco Giugliarelli Sindaco Rossini

Approvati bilancio consuntivo 2015 e di previsione 2016-2018  “Negli anni più difficili che il Paese abbia affrontato abbiamo amministrato con obiettivi chiari e senso della misura, ottenendo risultati sempre più evidenti. A dimostrazione di ciò vale la pena di sottolineare tre risultati: abbiamo rimesso in moto la macchina delle opere pubbliche: attualmente i cantieri ammontano a circa 9 milioni di euro per investimenti da realizzare ed in corso di realizzazione, grazie anche alla collaborazione con il Governo nazionale e la Regione Umbria. Abbiamo mantenuto ed in alcuni casi aumentato gli investimenti per scuola, sociale, cultura e turismo, anche grazie al ritrovato rapporto con i Comuni della Media Valle del Tevere, rapporto minato dal centrodestra nella passata amministrazione. Abbiamo fronteggiato i tagli di spesa portando maggiore efficienza nella macchina comunale ed avviando un programma di contrasto all’evasione”.

È il commento del Sindaco di Todi Carlo Rossini sul bilancio di previsione 2016-2018 approvato oggi dal Consiglio comunale, nella seduta che ha visto anche l’approvazione del bilancio consuntivo 2015 e del Documento Unico di Programmazione 2016-2018, documento previsto dalla nuova normativa che detta le linee di medio-lungo termine per la gestione dell’Ente.

“Ci sono molti altri aspetti che riguardano le tante cose fatte e da qui al prossimo anno ne parleremo”, ha continuato il Sindaco Rossini, che durante il suo intervento ha anche citato il Presidente del Consiglio dei Ministri. “Condivido totalmente – ha affermato il Sindaco – le parole di alcuni giorni fa del Premier Matteo Renzi, che ha detto: prima i fatti e poi le parole. Questa idea di politica seria e concreta ha ispirato ogni azione dei nostri anni di amministrazione”.

Tra gli elementi caratterizzanti il bilancio di previsione l’invarianza delle aliquote per le principali imposte comunali,  il proseguimento dell’attività di verifica e controllo per il recupero dell’evasione, la riqualificazione della spesa ed il mantenimento dei servizi, in alcuni casi potenziati come per le manutenzioni ed il Giudice di Pace.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*