Al via le opere di riqualificazione dell’area verde di via del Ciliegio, a Deruta

Al via le opere di riqualificazione dell’area verde di via del Ciliegio, a Deruta

Sono iniziati, nei giorni scorsi, i lavori di riqualificazione ambientale nell’area verde di via del Ciliegio, nella frazione di Pontenuovo, a Deruta. A renderlo noto sono il sindaco, Michele Toniaccini e l’assessore ai Lavori Pubblici, Giacomo Marinacci per i quali “questo intervento si inserisce nella più ampia programmazione di riqualificazione di Deruta, per renderla sempre più fruibile alla comunità. L’obiettivo è che tutto il territorio sia pienamente vissuto e queste aree verdi siano sempre più punto di incontro e di aggregazione per giovani e per tutta la comunità”.

I lavori si sono resi attuabili grazie a un proficuo confronto tra Amministrazione comunale e Afor – Agenzia Forestale Regionale. Quest’ultima, sulla base della L.R. 28 del 2001, ha presentato alla Regione dell’Umbria il programma dei lavori, da cui il finanziamento per € 33.000.

L’area d’intervento, di circa 1800 mq., si presta a essere un parco urbano e importante fulcro di attività ricreative e sociali.

DESCRIZIONE DELLE OPERE DI PROGETTO

Messa a dimora di essenze vegetali, in un’area di 560 mq. circa e formazione di prato rustico; 2. Fornitura e messa a dimora, a integrazione del verde già esistente, di n. 8 essenze arboree; 3. Realizzazione di siepe monospecifica di alloro, in corrispondenza dei due ingressi del parco; 4. Fornitura e messa a dimora di n. 15 essenze lianose rampicanti, lungo il muro di contenimento. 5. Ripristino del percorso di connessione della parte superiore dell’area verde a quella inferiore, mediante la sistemazione delle scalinate e del piano calpestabile, per una lunghezza complessiva di ml 52 circa e realizzazione di un impianto di irrigazione; 6. Fornitura e posa in opera di 2 arredi ludici, di 2 panchine e di 2 cestini; 7. Fornitura e posa in opera di circa 26 ml di balaustra in legno; 8. Fornitura e posa in opera di fontanella, da porre al centro della zona superiore del parco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*