Agricoltura e inclusione sociale, formazione giovani e adulti disabili a Todi

Domande entro il 13 settembre. Avviso e modulistica sul sito web del Comune di Todi

 
Chiama o scrivi in redazione


Marsciano, tavola rotonda sullo sviluppo sostenibile per UmbriaMiCo

Agricoltura e inclusione sociale, formazione giovani e adulti disabili a Todi  Promuovere e sostenere sul territorio progetti innovativi destinati alla formazione ed all’inclusione sociale e lavorativa di persone con disabilità nel campo dell’agricoltura sociale. È l’obiettivo del progetto, elaborato e finanziato dai Comuni della Zona Sociale n. 4 della Regione Umbria (Marsciano, Todi, Collazzone, Deruta, Fratta Todina, Massa Martana, Monte Castello di Vibio e San Venanzo), finalizzato ad attivare percorsi di laboratori di agricoltura sociale rivolti a giovani ed adulti disabili.

A tale scopo, sul sito internet del Comune di Todi (www.comune.todi.pg.it), è pubblicato l’avviso per l’individuazione di un soggetto del Terzo settore, Enti ed Associazioni di volontariato onlus, dotato di adeguati requisiti di professionalità ed esperienza, disponibile a svolgere, in collaborazione con la Zona Sociale n. 4, la fase preliminare di co-progettazione e la successiva gestione del progetto.

La manifestazione di interesse, da presentare entro il 13 settembre 2016, va inviata al Comune di Marsciano a mezzo raccomandata o a mano negli orari di apertura dell’Ufficio protocollo. Le risorse finanziarie per lo svolgimento del progetto, pari a 4.000 euro, derivano dai fondi della Zona Sociale n.4.

I soggetti interessati dovranno dimostrare, attraverso la presentazione di idonea documentazione, la capacità di progettazione e di gestione del progetto, che dovrà valorizzare percorsi di agricoltura sociale a favore di giovani ed adulti con disabilità. I soggetti che presenteranno domanda dovranno inoltre dimostrare di avere la struttura fisica e organizzativa in grado di supportare l’attuazione del progetto, dove per struttura fisica si intende un insieme di risorse, tecniche e strutturali idonee a svolgere gli specifici compiti richiesti dal progetto.

La proposta progettuale dovrà attivare percorsi di laboratori di agricoltura sociale dando massima importanza agli aspetti socio-riabilitativi, da mettere in atto sia durante il percorso formativo sia in attività specifiche, che saranno attivate direttamente o, anche, attraverso accordi di collaborazione con Enti scolastici, il Distretto socio-sanitario, etc.

Le domande pervenute saranno esaminate da una Commissione nominata dal Comune di Marsciano, capofila della Zona Sociale n. 4, la quale selezionerà i soggetti che saranno ammessi alla fase di co-progettazione. I soggetti selezionati per la co-progettazione assumeranno un ruolo attivo fondato sulla condivisione di responsabilità, risorse e competenze tra pubblico e privato, fermo restando il ruolo imprescindibile di regia e di coordinamento che assumerà la Zona Sociale n.4. La co-progettazione sarà condotta attraverso incontri tra rappresentanti tecnici del soggetto selezionato e personale della Zona Sociale n.4. Alla fine di questa fase verrà elaborato il progetto finale e il relativo budget, da presentare alla Conferenza dei Sindaci della Zona n. 4 per la definitiva approvazione. Dopo l’approvazione da parte della Conferenza dei Sindaci della Zona n. 4, il rapporto di collaborazione con il soggetto gestore verrà formalizzato con apposita convenzione.

Per chiarimenti ed informazioni è possibile inviare una e-mail con oggetto “Manifestazione d’interesse – avviso attività agricole” ai seguenti indirizzi: n.bronzo@comune.marsciano.pg.it (Dr.ssa Nadia Bronzo, Promotore Sociale) – p.calzoni@comune.marsciano.pg.it (Sig.ra Paola Calzoni, Ufficio Segreteria Generale).


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*