8 marzo 2024 – Tre donne in primo piano a Todi

8 marzo 2024 – Tre donne in primo piano a Todi
Nuova edizione del premio comunale alle figure femminili che si sono distinte

Il Comune di Todi, in collaborazione con la sezione Fidapa di Todi, promuove per venerdì 8 marzo, in occasione della giornata internazionale della donna, una serie di iniziative mirate a sensibilizzare la cittadinanza sui temi della parità di genere.

Quest’anno si è scelto di concentrare le iniziative istituzionali in un appuntamento serale, presso la Sala delle Pietre dei Palazzi Comunali, che si articolerà in tre diversi momenti. Dopo l’inaugurazione della mostra di pittura e comunicazione non ostile di Assia Russo e Francesco Laudato, che rimarrà aperta fino al 13 marzo, è in programma il conferimento del premio comunale “Donne in primo piano”, riconoscimento istituito dall’Amministrazione comunale per valorizzare figure femminili tuderti distintesi nei diversi campi.

Questa terza edizione vede premiate Mirella Castrichini, di recente collocata a riposo dopo un’importante carriera dirigenziale nella pubblica amministrazione; Federica Buttinelli, nota per il suo forte impegno nel settore del volontariato e a favore delle persone in difficoltà; e la Nuova Legatoria Tuderte, un workers buyout, ovvero un’azienda salvata dal fallimento e acquistata dai suoi lavoratori, o meglio dalle sue lavoratrici visto che la cooperativa è a trazione femminile.

A consegnare i premi saranno Elena Baglioni, Alessia Marta e Raffaella Pagliochini, rispettivamente assessori al bilancio, alla cultura e alle pari opportunità della Giunta comunale di Todi.

La cerimonia sarà intervallata dal concerto-spettacolo della Libercantus Ensemble, promosso in collaborazione con A.Gi.Mus. Perugia, con Federica Agostinelli, voce recitante, Oreste Calabria e Martina Di Gaetano, pianoforte, e Vladimiro Vagnetti, direttore.

“Da alcuni anni – sottolinea alle pari opportunità l’assessore Raffaella Pagliochini – stiamo conferendo un significato sempre più pragmatico alle iniziative dell’8 marzo, mettendo in evidenza l’importanza delle donne nei loro molteplici ruoli ma sempre di più parte attiva e consapevole della società”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*