Venerdì si inaugura la IX edizione di Todi Fiorita

Alle 16.00 di venerdì 20 maggio il taglio del nastro alla presenza del Presidente di VerdeTodi Luigi Frassineti e dell’Assessore al turismo Andrea Caprini

Venerdì si inaugura la IX edizione di Todi Fiorita

Venerdì si inaugura la IX edizione di Todi Fiorita

S’inaugura domani, venerdì 20 maggio per concludersi domenica 22, “Todi Fiorita”, mostra mercato del florovivaismo specializzato giunta alla IX edizione e organizzata dall’Associazione VerdeTodi e dall’Amministrazione Comunale. L’appuntamento per il taglio del nastro è previsto per le 16.00, sotto i Portici comunali. In Piazza del Popolo saranno presenti oltre cinquanta espositori: vivaisti e floricoltori, custodi di rare sementi, arredatori di esterni e giardinieri, artigiani “secondo natura”, piccoli produttori di eccellenze agroalimentari e di cosmetici naturali. Sede dell’evento, alcuni tra i più affascinanti ambienti del centro storico: Piazza del Popolo, i Portici e i Voltoni dei Palazzi Comunali, Piazza Garibaldi, la Scalinata di San Fortunato e i Giardini Oberdan. Un “restyling” colorato, opera di bravissimi giardinieri, cambierà abito ad alcuni di questi luoghi con il solo ausilio di fiori, aiole e pietre  di fiume, così da trasformare in deliziose scenografie alcuni dei più espressivi scorci della città antica.

Di sicuro interesse lo spazio e i contenuti dedicati al tema della biodiversità in Umbria. Grazie ad appassionati vivaisti e coltivatori sarà possibile conoscere varietà vegetali di pregio salvate dall’oblio, quali il fagiolo di Collelungo o la Roveja, assieme ad un ricco un campionario di prodotti regionali di eccellenza: farro, grani antichi, cicerchie, lenticchie, farine. Ci sarà anche la canapa, le cui straordinarie virtù alimentari e farmacologiche si stanno finalmente affermando dopo anni di proscrizione. E ci saranno, tra Piazza Garibaldi e i Portici, anche le persone, le aziende e i centri di studio e ricerca impegnati in questa bellissima e meritoria opera di recupero e tutela.

Poiché la biodiversità è un valore che va alimentato con la pratica,  l’educazione e l’esempio, gli organizzatori consegneranno a tre scuole primarie di Todi alcuni esemplari di tre rare varietà di alberi da frutti locali: la Mela limoncella, la Pesca Carota tardiva e la Pera Monteleone. Una sorta di affido fiduciario affinché le nuove generazioni possano custodire al meglio la straordinaria ricchezza che secoli di paziente selezione ha consegnato al nostro presente.

Todi Fiorita

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*