Todi, sicurezza, telecamere presso la E45, la Lega propone, Rossini copia

E’ stato perso del tempo a causa di inerzia, incapacità e sottovalutazione del problema

 
Chiama o scrivi in redazione


Todi, sicurezza, telecamere presso la E45, la Lega propone, Rossini copia

Todi, sicurezza, telecamere presso la E45, la Lega propone, Rossini copia

TODI – “Siamo felici di come il sindaco uscente Rossini appoggi e riproponga, nella sua campagna elettorale, le nostre idee relative al tema della sicurezza e, in particolare, sulla possibilità di installare telecamere di sorveglianza alle uscite e agli ingressi della E45”.

Sono le dichiarazioni del candidato a sindaco di Todi per la Lega Nord, Adriano Ruspolini e del candidato della lista Lega Nord, Enzo Boschi, già sovrintendente capo della Polizia di Stato, il quale, in virtù della sua esperienza professionale, ha curato la stesura della parte del programma elettorale relativa alla sicurezza.

“Il progetto di collocare telecamere nei punti strategici della città e, appunto, in prossimità della superstrada – ricordano Ruspolini e Boschi – l’avevamo elaborato da tempo e lanciato fin dalla presentazione della candidatura a sindaco. Tale opzione ci permetterebbe di monitorare con maggiore attenzione la circolazione di auto e mezzi, oltre a costituire un efficace deterrente alla delinquenza.

Ci sembra strano che Rossini abbia tirato fuori questa idea proprio ora e che in cinque anni di mandato non sia mai intervenuto sul tema della sicurezza, con le conseguenze per la città che tutti conosciamo: furti, atti vandalici, microcriminalità.

E’ stato perso del tempo a causa di inerzia, incapacità e sottovalutazione del problema – concludono Ruspolini e Boschi – e ora si cerca goffamente di recuperarlo, racimolando dove capita quelle proposte che il sindaco uscente, pur avendone pieni poteri, non è mai stato in grado di attuare.


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*