Todi, Pd, nessuna riduzione delle tasse da parte della giunta Ruggiano

 
Chiama o scrivi in redazione


Centro commerciale Ponterio prende forma, all'insaputa di tutti

Todi, Pd, nessuna riduzione delle tasse da parte della giunta Ruggiano

dal Gruppo Consiliare Partito Democratico
Di fronte alla crisi economica e sociale che anche Todi dovrà affrontare in conseguenza delle misure di lock down l’amministrazione comunale non prende ancora nessuna iniziativa. Anzi racconta una realtà falsata descrivendo Todi ora come un’isola felice, ora come una città allo sbando, in cui si prevedono sommosse e suicidi. Il tutto per gettare fumo negli occhi dei cittadini e nascondere l’inadeguatezza dell’amministrazione a proporre misure per fronteggiare la crisi che stanno vivendo famiglie e imprese. Un esempio il consiglio comunale di ieri. La Giunta ha proposto la ratifica di variazioni di bilancio che erano semplici partite di giro.

L’unica di rilievo è stata la presa d’atto del contributo del governo di 108.224,27 euro per finanziare i buoni spesa che sono stati distribuiti alle famiglie. Una misura importante assunta dal governo nazionale per sostenere temporaneamente le famiglie in difficoltà, la cui attuazione da parte della Giunta di Todi presenta delle opacità che andranno verificate, me che giudichiamo giusta e opportuna da parte del Governo.

Purtroppo però nessuna altra proposta concreta è stata portata dall’amministrazione in tema di riduzione dei tributi comunali, riduzioni da noi richieste e più volte annunciate dal Sindaco Ruggiano nelle lunghe dirette Facebook, ma di cui, ad oggi, non v’è traccia negli atti della Giunta. L’unica proposta che sono stati in grado di accogliere e sulla quale ci siamo astenuti giudicandola insufficiente è stata quella di prorogare la scadenza della prima rata della TARI al 15 giugno prossimo. Un segnale, ma si poteva fare molto di più.

Per esempio istituire un fondo, come da noi proposto, facoltà prevista dal regolamento comunale sulla TARI, per ridurre la tassa a favore di famiglie e imprese. Invece niente. Tutto rinviato all’eventuale applicazione del l’avanzo di amministrazione. Se va bene a estate inoltrata, come dichiarato dal Sindaco durante la seduta di ieri . Per questo siamo rimasti stupiti del comunicato trionfale dell’amministrazione sulla presunta approvazione della riduzione della TARI.

La realtà è che il Comune di Todi non ha preso alcuna iniziativa straordinaria né sulla tassa sui rifiuti né su altro, ma rimane in attesa, non si sa di che cosa, facendo passare per nuovi i miseri provvedimenti attuati sulla TARI negli anni scorsi. Niente cancellazione della Tassa di soggiorno, niente Soppressione della Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico né dell’Imposta sulla Pubblicità, chieste anche dalle organizzazioni di categoria.

Niente contributi alle imprese in difficoltà. Gli unici contributi deliberati sono quelli anticipati dalla Giunta a manifestazioni che non si sa se si svolgeranno. Spiace vedere che in un momento così difficile si preferisca la propaganda e siamo molto preoccupati per il futuro di Todi, perché non vediamo all’orizzonte iniziative concrete della Giunta Ruggiano, nonostante le nostre proposte per sostenere la ripresa economica, se non autoincensarsi per iniziative che si fanno passare per uniche e invece sono solo o vecchie o uguali a tante altre. Gruppo Consiliare Partito Democratico


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*