Palasport Marsciano intitolato a Maria Stella Pippi e Marcello Tiberi

Palasport Marsciano intitolato a Maria Stella Pippi e Marcello Tiberi

Nella giornata di ieri, venerdì 5 aprile dalle ore 17.30, una cerimonia solenne ha plaudito con affetto la nuova denominazione del “Palasport Maria Stella Pippi e Marcello Tiberi”.  Si chiamerà difatti così la struttura sportiva marscianese dopo che nei giorni scorsi il Comune, con una delibera di Giunta, ha provveduto a modificarne l’intitolazione aggiungendo al nome di Maria Stella Pippi quello di Marcello Tiberi, suo marito, scomparso lo scorso 20 gennaio.

La cerimonia è stata molto partecipata da tutta la Marsciano sportiva e non solo. Dapprima il Sindaco Alfio Todini, i figli di Marcello, Benedetta e Tommaso ed il Presidente del Coni Umbria Gino Ignozza, hanno ricordato la passione e lo spessore umano di Marcello svelando la nuova targa esterna che indica la nuova denominazione del Palasport. Successivamente all’interno dello stesso “Palasport Maria Stella Pippi e Marcello Tiberi” c’è stata una ulteriore presentazione delle targhe celebrative in memoria di Maria Stella e Marcello.

Nel volto dei suoi allievi e di chi lo aveva conosciuto la commozione era ben visibile. Visibile come i valori che Marcello Tiberi ha lasciato nei suoi anni di attività all’interno del Palasport. In oltre 30 anni di attività, Marcello, unendo le doti sportive a spiccate qualità umane da tutti apprezzate, ha contribuito alla crescita dell’Accademia favorendo l’avvicinamento di molti giovani, non solo di Marsciano ma anche dei comuni limitrofi, alla pratica sportiva del karate, accompagnando molti di loro al raggiungimento di importanti traguardi a livello nazionale e internazionale. Allo svolgimento dell’attività agonistica ha affiancato anche l’organizzazione di importanti manifestazioni sportive che hanno avuto sede, in molti casi, proprio presso l’impianto di Marsciano, come è stato ad esempio per i Campionati Europei di Karate Goju-Ryu organizzati nel 1997 e per il primo Campionato Mondiale Assoluto di Karate nel 2006. Tra gli eventi organizzati fuori Marsciano da segnalare la prima edizione di “Karate for Peace” organizzato ad Assisi nel 1998 con la partecipazione di 21 Nazioni che fu poi replicato ad Okinawa, in Giappone, nel 2008 e al quale il Maestro Tiberi partecipò in qualità di ambasciatore Ufficiale del Centro Internazionale per la Pace tra i Popoli nel Mondo.

“Gli allievi di Marcello sono la migliore testimonianza di come sapeva entrare in sintonia con i ragazzi – afferma il Sindaco Alfio Todini –. Era un uomo di sport, ma ancora prima un educatore dalle straordinarie doti umane. I valori che riusciva a diffondere erano valori puri per lo sport, come il rispetto dell’avversario e del compagno. Subito dopo la sua scomparsa, abbiamo deliberato immediatamente la cointitolazione del Palasport e questa celebrazione pubblica servirà anche per fissare nelle nostre memorie il suo ricordo, così come quello di Maria Stella. Due figure che Marsciano non dimenticherà perché hanno portato il nome del nostro territorio in tutto il mondo con le loro squadre. Marcello, inoltre, svolgeva un grande ruolo di inclusione sociale, sempre contraddistinto da quella passione, gentilezza e stile che lo hanno caratterizzato”.

“Ringrazio sinceramente l’amministrazione comunale per l’iniziativa di cointitolazione del Palasport – afferma la figlia di Marcello, Benedetta Tiberi –. Per noi il Palazzetto dello Sport di Marsciano è stata ed è casa nostra perché mamma e papà amavano questo posto, i loro ragazzi e questo sport. I valori che riusciva ad esprimere mio padre sono importanti per lo sport e per la vita: il rispetto, la gentilezza, la lealtà, la fede e l’amicizia. Auguro a tutti gli atleti di fare propri questi valori, ma soprattutto auguro a tutti gli sportivi di avere la forza di stare sempre in piedi nelle difficoltà e di rimanere umili davanti ai successi”. “Sono convinto che papà sia molto felice per questa cerimonia – continua il fratello di Benedetta, Tommaso Tiberi –. Ringrazio l’amministrazione comunale e tutti i presenti per il ricordo di papà e faccio i migliori auguri a tutti gli atleti che vivono il Palasport”.

“C’è sincero apprezzamento per l’iniziativa del Sindaco Alfio Todini e della giunta del Comune di Marscino – afferma il Presidente del Coni Umbria, Gino Ignozza –. Le parole espresse da Benedetta sono belle e sentite e sono sicuramente la più bella testimonianza del ricordo di Marcello. È un solco importantissimo quello lasciato dal maestro, non solo per Marsciano, ma per tutta la nostra regione e per il movimento internazionale. Marcello per tutti noi è un ambasciatore dello sport umbro nel mondo. È stato infatti l’ambasciatore dei grandi valori dello sport e se siamo qui è per ricordarlo e dirgli grazie per tutto quello che ha fatto”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*