Riciclo che classe, ecco il nuovo progetto di educazione ambientale per le scuole a Marsciano

 
Chiama o scrivi in redazione


Riciclo che classe, ecco il nuovo progetto di educazione ambientale per le scuole a Marsciano
riciclo

Riciclo che classe, ecco il nuovo progetto di educazione ambientale per le scuole a Marsciano

 L’iniziativa, promossa da Comune di Marsciano e Sia, è stata presentata alle scuole marscianesi giovedì 12 novembre

“Riciclo che classe, è l’ora dell’ambiente” è il nuovo progetto didattico, promosso dal Comune di Marsciano insieme alla Sia, che coinvolgerà per l’anno scolastico 2015-2016 alcune centinaia di studenti delle scuole marscianesi di ogni ordine e grado. È stato presentato giovedì 12 novembre presso la sala del Consiglio in Municipio dall’Assessore Luigi Anniboletti e dalla responsabile dei progetti didattici e attività formative del gruppo Gesenu, Laura Marconi.

Sia ed il Comune di Marsciano sono impegnati da trent’anni con iniziative rivolte alle scuole ed al sistema scolastico. Ogni progetto si è distinto per creatività ed originalità, come ad esempio quello dello scorso anno dal titolo “Fate i Secchioni”, organizzato proprio per festeggiare il trentesimo anno di educazione al rispetto per l’ambiente e che ha coinvolto, come sempre, alunni, personale docente e non docente, cittadinanza. “In questi anni – ha ricordato l’Assessore Anniboletti ringraziando le scuole di Marsciano, la Sia e la responsabile dei progetti didattici Laura Marconi – si è lavorato in modo capillare e si sono ottenuti risultati importanti sul fronte della raccolta differenziata come pure sulla capacità di sensibilizzazione dei cittadini sui temi del corretto smaltimento e riciclo dei rifiuti e del rispetto ambientale. Nell’ottenimento di questi risultati ha assunto e continua ad assumere un ruolo strategico il coinvolgimento delle scuole quali veri e propri motori di una sensibilità ecologica radicata in tutta la comunità. Ognuno dei progetti fin qui realizzati con i ragazzi li ha, infatti, coinvolti come protagonisti dei processi comunicativi”.

A partire dall’anno scolastico 2015-2016 l’educazione ambientale è stata riconosciuta materia scolastica obbligatoria nei piani didattici a livello statale e le competenze degli educatori ambientali di Sia sono state accreditate istituzionalmente per la formazione degli allievi e degli insegnanti. Anche per il presente anno scolastico, quindi, l’intento è quello di fornire gli elementi di conoscenza sul processo qualitativo del ciclo dei rifiuti al fine di stimolare l’apprendimento collettivo sulla classificazione dei materiali e sulla loro differenziazione.

La proposta didattica

Per fornire un valido supporto logistico all’insegnamento di questa materia, da quest’anno Sia propone alle scuole l’esperienza di una lezione presso un’“aula verde”, ovvero, uno spazio allestito per una didattica a completo contatto con la natura presso l’ex Tabacchificio di Marsciano.

Le tematiche si svilupperanno con una parte teorica, una fase pratica, ed infine, con l’ecofficina, laboratorio ecologico di riciclo creativo. Ogni lezione avrà una didattica diversificata per fasce di età.

Sia garantirà il trasporto gratuito delle scolaresche per farle assistere alle lezioni che avranno una durata di 1 ora e trenta minuti ciascuna. Anche il materiale didattico e laboratoriale verrà fornito gratuitamente da Sia. Ogni scuola potrà iscrivere un massimo di 25 alunni. Le lezioni sono a numero chiuso per garantire la migliore e più efficace programmazione. Per partecipare al progetto le scuole devono iscriversi richiedendo ed inviando il modulo di iscrizione entro e non oltre il 20 novembre 2015. Per informazioni possono essere contattati i seguenti recapiti: Laura Marconi 075/691743 (digitare interno 825) – fax 075/6010312 – scuole@gesenu.it

Riciclo che classe


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*