Presepe vivente di Bettona, torna dopo un anno di pausa forzata 🔴 FOTO

Presepe vivente di Bettona, torna dopo un anno di pausa forzata

Presepe vivente di Bettona, torna dopo un anno di pausa forzata

Torna, dopo un anno di pausa forzata, il Presepe Vivente di Bettona che avrà luogo il 26 dicembre 2021 ed il 1, 2 e 6 gennaio 2022. La suggestiva cornice del borgo medievale tornerà ad essere il palcoscenico di un percorso composto da 22 scene recitate ed animato di circa 150 figuranti che, esibendosi in mezzo al pubblico, renderanno i visitatori parte integrante della rappresentazione.


da Ufficio stampa Pro Loco di Bettona


I vicoli e gli scorci illuminati dalla luce di sole candele e fiaccole faranno rivivere scene di vita quotidiana di altri tempi permettendo agli avventori di compiere un viaggio tra antichi mestieri: “conoscerete la tessitrice che vuole trasformare la nenia del telaio in una canzone, il falegname che sa regalare sorrisi, il vasaio che sa impastare cuori come creta ed il fornaio che crea con parole d’amore un pane per l’anima”.

Il tempo si fermerà, lo spazio si modellerà, il racconto dei recitanti emozionerà ed il borgo, con i suoi vicoli, le piazzette e gli scorci inediti, ravvivati dal fuoco tremolante delle fiaccole, renderà questa esperienza ancor più profonda ed emozionante. Un’esperienza che è stata cucita, come un abito su misura, sulle peculiarità del borgo bettonese, uno dei borghi più belli d’Italia, e messa in opera dal gruppo dei volontari Proloco. Questa caratteristica, oltre a rendere il Presepe Vivente un’esperienza mistica, lo rende altresì un’occasione per far conoscere Bettona al di fuori del territorio umbro rappresentando una vera e propria “attrazione” turistica. Sono queste le motivazioni che hanno convinto la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia a sostenere l’iniziativa e a promuovere un tale progetto.

La ricerca della luce sarà il filo conduttore di tutto il percorso: ogni scena ed ogni figurante forniranno al visitatore un importante tassello della mappa che lo condurrà alla Vera Luce rappresentata da Gesù Bambino nella mangiatoia. E sarà proprio la Capanna la destinazione finale del viaggio dove ai visitatori, ricercatori di Luce, verrà consegnato l’importante messaggio da custodire per i giorni a venire. Oltre ad essere assolutamente emozionante, questa edizione del Presepe Vivente sarà primariamente sicura. L’associazione Proloco di Bettona, organizzatrice della manifestazione in collaborazione con il Comune di Bettona, infatti, consapevole del delicato momento storico, ha lavorato al fine di tutelare la partecipazione del pubblico alla rappresentazione.

Sarà quindi possibile accedere al percorso del Presepe solo mediante prenotazione obbligatoria tramite il sito www.presepebettona.it e sarà necessario il possesso, nonché l’esibizione, del green pass (in ottemperanza alla normativa attualmente vigente sia a livello nazionale che regionale).

I visitatori saranno divisi in piccoli gruppi e verranno presi per mano ed accompagnati attraverso l’antico borgo in questa atmosfera incantata. Nella piazza principale del paese, negli stessi giorni del Presepe, saranno allestiti i mercatini di Natale con la possibilità di rifocillarsi e gustare prelibatezze sia dolci che salate nonché prodotti tipici bettonesi.

“Riuscire a mettere di nuovo in scena in totale sicurezza il Presepe ed i Mercatini è stato per la nostra associazione un importante obiettivo durante tutto questo periodo di limitazioni” – dichiara Francesco Brenci (presidente Proloco Bettona) – “ed essere finalmente in grado di accogliere di nuovo visitatori non solo dalla nostra regione ma anche da altre zone d’Italia è motivo per noi di grande orgoglio. Il Presepe rappresenta un’eccellenza del nostro territorio e ciò è dimostrato dal fatto che, per questa edizione, la Fondazione Cassa di Risparmio ci ha riconosciuti meritevoli di un sostegno che ci permetterà di renderlo ancor più suggestivo ed emozionante. A loro, che hanno creduto nel progetto, il nostro sincero riconoscimento, con la speranza che sia solo la prima di proficue collaborazioni”.

Date e orari delle rappresentazioni (accesso solo su prenotazione): – 26 dicembre 2021 dalle 17:30 alle 19:40 – 1, 2 e 6 gennaio 2022 dalle 17:30 alle 19:40 Ogni gruppo sarà accompagnato da una guida attraverso il borgo, assistendo alle scene recitate. L’intero percorso ha una durata di circa 40 minuti.


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*