Gestione Afas della farmacia comunale di Todi, al via dal 9 giugno

Gestione Afas della farmacia comunale di Todi, al via dal 9 giugno

Gestione Afas della farmacia comunale di Todi, al via dal 9 giugno Oltre alle 11 farmacie del Comune di Perugia ed alle due in convenzione con i comuni, rispettivamente, di Città della Pieve e Magione, AFAS gestirà a partire dal prossimo 9 giugno anche la farmacia comunale di Todi, sita in via Circonvallazione orvietana est n. 7. Lo scorso 18 aprile la giunta di Palazzo dei Priori ha, infatti, approvato l’accordo di collaborazione con il comune di Todi, propedeutico alla stipula della convenzione tra AFAS e l’ente tuderte.

L’iniziativa è stata presentata alla stampa questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, che si è tenuta presso la Sala Rossa di palazzo dei Priori a Perugia, alla presenza del sindaco di Perugia Andrea Romizi, del sindaco di Todi Antonino Ruggiano, del Presidente AFAS, Virgilio Puletti, del Direttore Generale dell’Azienda Raimondo Cerquiglini, dell’assessore al bilancio e patrimonio del Comune di Todi Elena Baglioni e dei dirigenti dei rispettivi Enti.

Aprendo l’incontro il sindaco Romizi ha parlato di una giornata importante sia per Perugia che per Todi, perché quando i Comuni riescono a pianificare in maniera condivisa progetti di questo spessore, è sempre un successo. Nel caso di specie – ha continuato Romizi – l’iniziativa assume una rilevanza ancora maggiore, tenuto conto del fatto che coinvolge un Comune importante come è quello di Todi. Il sindaco ha confermato ad Afas che sia il comune di Perugia che quello di Todi saranno al suo fianco in questa sfida tanto delicata. Ad illustrare i termini di questo accordo è stato il sindaco di Todi Antonino Ruggiano che, in apertura, ha tenuto a precisare quanto sia impegnativa e complessa per un Comune la gestione di una farmacia; ciò si amplifica nel caso di Todi, trattandosi di un comune relativamente piccolo per dimensioni.

Aver avuto la possibilità – ha continuato Ruggiano – di instaurare questa collaborazione con Afas, autentico fiore all’occhiello di Perugia e dell’Umbria, è per Todi motivo di grande soddisfazione in quanto l’operazione consentirà di mantenere un rilevante presidio sanitario sul territorio, ma, altresì, di potenziare l’offerta di servizi  rivolta soprattutto a mamme, anziani, bambini. In conclusione il sindaco, unitamente all’assessore Baglioni, ha voluto ringraziare Afas per la professionalità ed il sindaco Romizi per la disponibilità dimostrata. Soddisfazione è stata espressa anche dai vertici di Afas, con il presidente Puletti, il vice presidente Ricci ed il direttore Cerquiglini. Questa iniziativa – hanno detto – rappresenta per l’azienda un segnale di stima e fiducia che spinge Afas a proseguire nel percorso di crescita avviato negli ultimi anni grazie alla presenza di un capitale umano eccellente.

Afas ha riferito che la farmacia di Todi verrà “presa in carico” a far data dal prossimo 4 giugno e rimarrà chiusa per alcuni giorni per procedere con alcuni interventi di restyling. L’inaugurazione ufficiale della nuova gestione è prevista per sabato 9 giugno alle ore 11. L’obiettivo del progetto – è stato spiegato – è di arricchire la farmacia con nuovi servizi che Afas da tempo sta sperimentando a Perugia, San Feliciano e Città della Pieve con successo: non solo vendita di farmaci, dunque, ma soprattutto un presidio sanitario sul territorio tuderte per una nuova sfida frutto di una apprezzabile sinergia di intenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*