Due ladri arrestati dai carabinieri di Todi

 
Chiama o scrivi in redazione


Al termine degli accertamenti, per entrambi veniva adottato il provvedimento dell’arresto con l’accusa di furti pluriaggravati e continuati

Due ladri arrestati dai carabinieri di Todi
Al termine degli accertamenti, per entrambi veniva adottato il provvedimento dell’arresto con l’accusa di furti pluriaggravati e continuati.

I Carabinieri della Compagnia di Todi continuano l’azione di contrasto ai delitti contro il patrimonio. Questa volta sono stati assicurati alla giustizia due ladri seriali, specializzati nei furti presso attività commerciali.

Nella tarda mattinata dello scorso martedì, a Marsciano, all’uscita di un noto supermercato, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Todi fermava un’autovettura Citroen C4 Picasso, a bordo della quale viaggiavano due cittadini stranieri.

Nel veicolo i militari notavano la presenza di un consistente quantitativo di liquori, cosmetici, piccoli elettrodomestici e generi alimentari. Veniva, quindi, chiesto di dimostrare la provenienza di tale merce ed i due fermati esibivano uno scontrino riguardante l’acquisto di pochi prodotti per un importo di circa 3 euro.

A questo punto, i Carabinieri approfondivano gli accertamenti, anche attraverso le perquisizioni personali, accertando che i due stranieri, in quella mattinata, avevano fatto razzia di numerose bottiglie di liquori, saponi, lamette per la barba, indumenti intimi, spazzolini per i denti, piccoli elettrodomestici ed altro, asportati con mezzi fraudolenti in tre attività commerciali ubicate in Marsciano.

Nel corso delle perquisizioni, inoltre, i due venivano trovati con un giaccone, la cui fodera era stata opportunamente modificata per occultare i prodotti rubati; uno specchietto allungabile, utilizzato per controllare il sopraggiungere di persone nelle corsie dei supermercati durante il compimento dei furti ed un taglierino per aprire le confezioni.

I due, condotti in caserma, venivano indentificati in O.S. di 40 anni e C.H. di 53 anni, entrambi di origini marocchine, con pregiudizi penali specifici, residenti uno a Perugia e l’altro a Corciano, con permesso di soggiorno e disoccupati.

Al termine degli accertamenti, per entrambi veniva adottato il provvedimento dell’arresto con l’accusa di furti pluriaggravati e continuati.

I due marocchini, nella mattinata di ieri, venivano condotti dinanzi al Giudice Monocratico del Tribunale di Spoleto che, dopo aver convalidato l’arresto e applicato la misura cautelare dell’obbligo di dimora nei comuni di residenza, con la prescrizione di presentarsi giornalmente presso i competenti Comandi dell’Arma, rinviava l’udienza al prossimo 23 febbraio.

I Carabinieri, infine, proponevano nei confronti dei due arrestati l’applicazione della misura di prevenzione del “divieto di ritorno” nel comune di Marsciano per tre anni.

Due ladri


Scrivi in redazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*