Impianto erogazione acqua, a Deruta taglio del nastro

Impianto erogazione acqua, a Deruta taglio del nastro. Da oggi anche Deruta avrà il suo erogatore di acqua naturale gassata e refrigerata proveniente dalla rete pubblica. Il dispositivo è collocato in via del Mosaico e resterà aperto dalle 7 alle 23, la notte effettua le operazioni di lavaggio e pulizia dell’impianto interno. Al taglio del nastro erano presenti Michele Toniaccini sindaco di Deruta, Giuseppe Rossi direttore AURI, Gialunca Carini presidente Umbria Acque e Tiziana Buonfiglio amministratrice delegata.  L’acqua verrà erogata tramite l’inserimento diretto di monete o con chiavetta, dispositivo che sarà acquistabile in alcuni esercizi commerciali della zona.

“L’erogatore era molto atteso da tutta la cittadinanza derutese – ha detto Toniaccini – e lo dimostra anche l’affluenza di oggi. L’acqua pubblica è un’acqua pulita e controllata che va valorizzata nel suo uso, mi auguro che l’utenza capisca l’importanza di questo erogatore e anche il risparmio che deriva dall’approvvigionamento diretto dell’acqua”.

LEGGI ANCHE: Deruta, il Rinascimento nella maioliche derutesi, aumentano presenze

Il Presidente di Umbra Acque Carini ha informato la popolazione sul risparmio economico e soprattutto ecologico che questo distributivo permette: “Utilizzando contenitori riutilizzabili si sottraggono bottiglie di plastica al ciclo dei rifiuti, inoltre l’acqua è controllata e refrigerata.

In passato la “fontanella” era anche un punto di aggregazione e socializzazione per il paese, speriamo che a Deruta si recuperi questa funzione sociale”. Il primo bicchiere d’acqua è stato bevuto rigorosamente in contenitori di ceramica, caratteristica e vanto della storia del paese.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*