A Deruta Buongiorno Ceramica

Deruta, Giustizia e legalità: “Gli anni di Piombo - Le vittime del terrorismo”

Nel corso di una riunione, tenutasi martedì 5 maggio presso la Sala Consiliare del Comune di Deruta, è stato definito il programma delle iniziative che si terranno nella cittadina umbra in occasione dell’evento ‘Buongiorno Ceramica’ che si terrà nei giorni 29, 30, 31 maggio 2015.

I tre giorni prevedono un ricco palinsesto di iniziative organizzato dal Comune di Deruta, in collaborazione con il Liceo Artistico Alpinolo Magnini di Deruta, l’Associazione Pro Deruta, la Società Cooperativa Sistema Museo, l’Associazione Palio della Brocca, Team Informatica di Leonello Artegiani, gli artigiani ceramisti.

Ognuno dei soggetti coinvolti, ha dato il proprio apporto alla redazione del programma: per l’occasione il Museo Regionale della Ceramica effettuerà per i turisti visite guidate gratuite alle collezioni museali e alla Pinacoteca Comunale, creando appositi percorsi in cui saranno coinvolti anche gli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo Mameli-Magnini e le famiglie che saranno coinvolte in laboratori creativi e giochi didattici.

Sarà inoltre proposto un concerto durante l’apertura serale e una visita teatralizzata in costume dal titolo ‘Caterina Sforza in quel di Deruta’, frutto di una proficua collaborazione tra l’istituzione museale e il mondo della scuola.

Anche il Liceo Artistico Magnini, fiore all’occhiello dell’istruzione derutese, avrà un ruolo fondamentale nei tre giorni dell’iniziativa, proponendo una tavola rotonda dal titolo ‘Dall’Istituto d’Arte al Liceo artistico innovazione nella continuità’ ed organizzando la mostra ‘1915-2015 Alberto Burri e l’informale’, presso la Chiesa di Sant’Antonio, gentilmente concessa dal parroco di Deruta, in cui saranno esposti i lavori degli studenti del Liceo Artistico Alpinolo Magnini, direttamente ispirati alle opere dell’artista tifernate, di cui, proprio quest’anno ricorre il centenario della nascita, che si attende con interesse dal mondo della cultura, per l’importanza che l’artista umbro ha avuto nel contesto della storia dell’arte nazionale, in relazione alle sue sperimentazioni sull’informale.

Uno spazio particolare sarà riservato all’arte contemporanea, esposta nella mostra: ‘Di terra in terra. produzione contemporanea da città umbre di antica tradizione ceramica’, a cura di Domenico Iaracà, in cui presenteranno le loro opere: Lucia Angeloni, Paolo Biagioli, Nicola Boccini, Giulio Busti, Eraldo Chiucchiù, Marino Ficola, Gabriele Mengoni, Rita Miranda, Oscar Piattella, Attilio Quintili, Sofia Rocchetti, Gaetano Rossi, Jack Sal, Maurizio Tittarelli Rubboli.

Non mancheranno momenti conviviali, la presentazione dell’edizione 2015 del Palio della Brocca, l’inaugurazione di elementi di arredo urbano e la presentazione di progetti volti a far conoscere Deruta nel mondo e a promuovere l’antica tradizione dell’arte ceramica, di cui gli artigiani derutesi sono sapienti depositari. Nell’occasione sarà inoltre possibile visionare i segreti dell’alchimia del lustro, in una fornace rinascimentale ricostruita nella suggestiva cornice di Largo San Francesco.

Fulcro dei tre giorni sarà l’iniziativa proposta e progettata dagli artigiani, dal titolo Sor’Acqua Artisti& Artigiani dipingono un tributo all’acqua…Utile, Umile, Preziosa e Casta…, in programma per il pomeriggio di sabato 30 maggio, nella raffinata cornice di Piazza dei Consoli.

Il sindaco Alvaro Verbena, dichiara: ‘sono particolarmente orgoglioso, del programma elaborato, poiché sono state coinvolte tutte le realtà del territorio, dagli studenti ai docenti, dagli artisti agli artigiani il museo, le associazioni operanti nel territorio, che hanno collaborato attivamente e con entusiasmo all’organizzazione dell’evento. Siamo riusciti, tutti insieme, a produrre un’interessante palinsesto, con iniziative di qualità e di interesse, rivolte sia al turista sia al cittadino, che potrà godersi a pieno le bellezze artistiche, architettoniche e naturalistiche, che il nostro territorio offre.

Grazie a Buongiorno Ceramica, il viaggio nelle città della ceramica ci mostrerà come quest’arte è inscindibilmente legata alla storia, all’economia e alla cultura del proprio territorio e come su di essa si riflettano i tratti caratteristici e distintivi dei luoghi ove esse vengono create. Le numerose botteghe sparse in tutto il territorio italiano appartengono ad artigiani, coraggiosi imprenditori che sono i custodi di tradizioni e segreti che ancora oggi si tramandano in diversi casi di generazione in generazione e rappresentano l’intelligenza e la cultura creativa che sono il vanto della realtà italiana. Il connubio di cultura della tradizione e propensione verso l’innovazione è il leitmotiv di tutte le città della ceramica, ed anche Deruta, pur essendo custode della cultura ceramica tradizionale, ha una naturale predisposizione verso il rinnovamento artistico.

[embeddoc url=”http://www.mediotevereoggi.it/wp-content/uploads/2015/05/Buongiorno-Ceramica-Progr.-definitivo.pdf” download=”all”]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*