Todi, i grandi classici e le musiche da Oscar, ecco la stagione di prosa

Anche quest’anno i vecchi abbonati usufruiscono del diritto di prelazione

Todi, i grandi classici e le musiche da Oscar, ecco la stagione di prosa

TODI – Ottavia Piccolo, Gigio Alberti, Enrico Solfrizzi, Maria Amelia Monti e Nicola Piovani sono solo alcune delle stelle che illumineranno la stagione di prosa 2017/2018 del teatro comunale di Todi. «Un cartellone creato con intelligenza, che spero riuscirà ad attirare spettatori da tutta l’Umbria», dice il sindaco, Antonino Ruggiano, facendo eco a Bianca Maria Ragni, responsabile del circuito regionale del Teatro Stabile dell’Umbria, che ha parlato di una «stagione di altissimo livello».

Il cartellone, che prenderà il via il prossimo 25 ottobre per concludersi il 6 aprile, è stato presentato questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione a cui, oltre a Ruggiano e Magni, hanno preso parte anche l’assessore comunale alla cultura, Claudio Ranchicchio, e tutto il personale del Servizio cultura del Comune di Todi.

Sette gli spettacoli in programmi, di cui quattro si terranno in esclusiva a Todi, che andranno a comporre un «ventaglio per tutti», capace di spaziare dalla prosa al balletto, passando per la musica e la drammaturgia contemporanea. «Un programma eccezionale che sono sicuro la città saprà apprezzare e valorizzare», commenta l’assessore Ranchicchio.

«Siamo riusciti a miscelare spettacoli dal sapore diverso – dice Ragni – che faranno vivere agli spettatori esperienze vivaci ed appassionanti». La responsabile del circuito regionale del Teatro Stabile dell’Umbria si è anche soffermata su biglietti e abbonamenti. «E’ giusto permettere a ragazzi e famiglie di accedere a teatro con prezzi ragionevoli», dice ricordando che, nella passata stagione, sono stati 228 gli “abbonamenti scuola” sottoscritti e 371 gli abbonati complessivi.

«Il futuro di Todi è questo. Ed è per questo che è necessario investire sulla cultura», sottolinea il sindaco Ruggiano. «Siamo orgogliosi del programma che è stato messo in piedi. E lo siamo in maniera particolare per gli spettacoli di Pupi Avati (il riadattamento di “Regalo di Natale”, in programma il 1 febbraio 2018) e Nicola Piovani (“La musica è pericolosa”, venerdì 6 aprile 2018) che contribuiscono a dare ancora più lustro a questa stagione di prosa. Siamo davvero convinti che ci sia un grande futuro per il teatro».

IL CARTELLONE

L’inaugurazione è prevista mercoledì 25 ottobre con OCCIDENT EXPRESS Haifa è nata per star ferma, un testo molto emozionante scritto da uno degli autori più amati del momento, Stefano Massini, e nei panni della protagonista Ottavia Piccolo accompagnata in scena dalla musica dal vivo da l’Orchestra Multietnica di Arezzo. E’ la storia di una donna anziana di Mosul che si mette in fuga con la nipotina di 4 anni: percorre in tutto 5.000 chilometri, dall’Iraq fino al Baltico, attraverso la cosiddetta “rotta dei Balcani”. E’ una storia vera, un piccolo pezzo di vita vissuta che compone il grande mosaico dell’umanità in cammino. Un racconto spietato fra parole e musica, senza un solo attimo di sosta: la terribile corsa per la sopravvivenza.

Sabato 18 novembre Sebastiano Lo Monaco riporta il capolavoro di Pirandello IL BERRETTO A SONAGLI per qualche verso alle origini, a quel grottesco anche esagerato che Pirandello voleva, e alla sonorità e ai colori violenti del contesto siciliano, sfruttando gustosamente la licenza a suo tempo concessa dall’autore ai primi interpreti, di far ridere aggiungendo piccoli soggetti in carattere. Una compagnia di ottimi attori dà vita a uno spettacolo applauditissimo.

Sabato 16 dicembre è la volta di una commedia di carattere, leggera e fantasiosa, IL BORGHESE GENTILUOMO di Molière, la storia di un ricco borghese, il signor Jourdain, che sogna di diventare nobile, tra persone prive di autentiche qualità come adulatori e scrocconi, che lo raggirano e assecondano la sua follia, pur di ottenerne un guadagno. Il protagonista è impersonato con vivacità e maestria da Emilio Solfrizzi.

Venerdì 19 gennaio il Balletto del Teatro Nazionale di Györ, compagnia di danza contemporanea tra le più longeve e stimate in Europa, porta a Todi due capolavori, il BOLERO di Maurice Ravel e i CARMINA BURANA di Carl Orff.

Giovedì 1 febbraio Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase sono gli esilaranti protagonisti di REGALO DI NATALE tratto da uno dei più bei film di Pupi Avati, uno spettacolo lucido, amaro, avvincente che racconta di quattro amici di vecchia data, Lele, Ugo, Stefano e Franco, si ritrovano la notte di Natale per giocare una partita di poker. Con loro vi è anche il misterioso avvocato Santelia, un ricco industriale contattato da Ugo per partecipare alla partita…

Interpretata con simpatia da Maria Amelia Monti lunedì 12 marzo sale per la prima volta su un palcoscenico la famosa detective di Agatha Christie con MISS MARPLE E IL GIOCO DI PRESTIGIO l’artista dà vita a un personaggio contagioso. Con lei due attori di originale talento come Roberto Citran e Giulia Weber, e un gruppo di giovani dalla strabordante energia scenica. Adattando il romanzo, Edoardo Erba è riuscito a creare una commedia contemporanea, che la regia di Pierpaolo Sepe valorizza con originalità, senza intaccare l’inconfondibile spirito di Agatha Christie.

In chiusura di Stagione venerdì 6 aprile, un evento straordinario da non perdere, il premio oscar Nicola Piovani in un emozionante racconto musicale, LA MUSICA È PERICOLOSA. Piovani, affiancato da cinque straordinari musicisti, racconta al pubblico i percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni, di registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione.

BIGLIETTI E ABBONAMENTI

Anche quest’anno i vecchi abbonati usufruiscono del diritto di prelazione. Chi è già in possesso, potrà, pertanto, riconfermare l’abbonamento presso il Caffè del Teatro Comunale (tel. 075.8956706) da mercoledì 4 a mercoledì 11 ottobre, mentre la vendita dei nuovi avrà inizio giovedì 12 per protrarsi fino a venerdì 20 ottobre.

La biglietteria sarà aperta tutti i giorni (compresi i festivi) dalle 16 alle 19.30. I prezzi degli abbonamenti sono i seguenti: platea e posto palco I ordine (intero) 98 euro, ridotto (sotto i 26 anni e sopra i 65 anni) 77 euro; posto palco II ordine e III ordine centrale (intero) 77 euro, ridotto 63 euro.

Gli abbonati alla stagione di prosa, presentando la tessera di abbonamento, avranno inoltre la possibilità di acquistare i biglietti ridotti per assistere agli spettacoli delle altre Stagioni di Prosa organizzate dal Teatro Stabile dell’Umbria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*