Nulli, Casapound, a rafforzare “Todi di premia”, un circuito di buoni locali

L'obiettivo è di sostenere un tessuto commerciale largamente compromesso dalla crisi

Nulli, Casapound, a rafforzare "Todi di premia", un circuito di buoni locali
Nulli, Casapound, a rafforzare “Todi di premia”, un circuito di buoni locali TODI – Sabato 4 marzo parte “Todi Ti Premia” l’iniziativa di CasaPound pensata per incentivare gli acquisti negli esercizi del centro storico. Sarà un primo sabato di prova, ma viste le adesioni degli operatori commerciali andata ben oltre le aspettative non abbiamo dubbi sul successo di questo nostro progetto. Stiamo già lavorando al suo sviluppo, promuovendo anche a Todi, un vero proprio circuito di buoni locali partendo dalle esperienze già maturate in altri territori.
L’obiettivo è di sostenere un tessuto commerciale largamente compromesso dalla crisi trattenendo la ricchezza sul territorio ed aumentando il potere di acquisto delle famiglie. Creare una comunità resiliente che sappia attraversare la crisi creando nuove opportunità di lavoro e nuova coesione sociale. Il meccanismo è semplice ed ampiamente collaudato.
I cittadini che aderiranno al circuito riceveranno 100 buoni locali che pur non essendo convertibili hanno un valore convenzionale di 1:1 con l’euro. Gli esercenti, gli artigiani, gli agricoltori che aderiscono al circuito accetteranno il pagamento di una percentuale di quanto dovuto (5%- 10% – 20% – 30%) in buoni locali che non costituiscono base imponibile. Gli operatori commerciali potranno “spendere” a loro volta i buoni presso altri operatori aderenti al  circuito. In fase di studio anche la possibilità di coinvolgere nel progetto i turisti che visitano la nostra città, offrendo al loro arrivo 50 buoni locali da “spendere” con le medesime modalità.
“Soffocate dalla grande distribuzione e da una usurante pressione fiscale, penalizzate dalle scelte amministrative locali, le piccole imprese non ce la fanno più. Il nostro progetto – afferma Andrea Nulli, responsabile e candidato Sindaco per CasaPound Todi – non ha la pretesa di risolvere tutti i loro problemi, ma vuole creare maggiori opportunità attraverso la partecipazione e la  creazione di una nuova coesione territoriale.”
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*