Marina Massironi sul palco del Concordia con “Ma che razza di Otello?”

L’appuntamento con la Stagione di Prosa è per martedì 7 febbraio 2017 alle ore 21.00

Marina Massironi sul palco del Concordia con “Ma che razza di Otello?”  Per il quarto appuntamento della Stagione di Prosa del Concordia arriva Marina Massironi, attrice di teatro, doppiatrice, presentatrice, star della tv e del cinema, con il suo divertente spettacolo “Ma che razza di Otello?”, in programma martedì 7 febbraio alle ore 21.

Se a raccontarci l’Otello è Shakespeare, è una tragedia. Se ce la racconta Verdi in musica, è un melodramma. Se a raccontarla è un’attrice comica del calibro di Marina Massironi, la fosca vicenda del Moro diventa una divertente cavalcata fra passioni e intrighi del Cinquecento e dell’Ottocento, con inaspettate e pungenti irruzioni e spassosi cortocircuiti con l’attualità.

La riscrittura si avvale della narrazione per ripercorrere in modo ironico la storia dell’impresa verdiana, la musica dal vivo ripropone arie, recitativi e fantasie di temi per un trio di musicisti – Neruda pianoforte, Fabio Battistelli clarinetto, Augusto Vismara violino – che evoca i colori dell’orchestra.

Marina Massironi restituisce al pubblico il triangolo Otello-Iago-Desdemona con umorismo sottile e spiazzante per un’ora e mezza di parole, musica, risate e pensieri.

I biglietti possono essere prenotati telefonicamente, tutti i giorni dalle 09.00 alle 12.00 e il giovedì dalle 16.00 alle 18.00, presso l’ufficio cultura del Comune di Marsciano, tel. 0758747243/247, a partire da tre giorni prima dello spettacolo, presso il botteghino telefonico regionale del Teatro Stabile dell’Umbria, tel. 075 57542222, tutti i giorni feriali dalle 16.00 alle 20.00 fino al giorno antecedente lo spettacolo, o presso il botteghino del Teatro Concordia a partire dal giorno prima dello spettacolo dalle 17,30 alle 19,30, tel. 075 8748403. È possibile acquistare i biglietti on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

 

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*