I carabinieri della compagnia di Todi festeggiano la Virgo Fidelis

La celebrazione ha visto la partecipazione delle Sezioni distaccate dell’ANC della Compagnia Carabinieri di Todi

I carabinieri della compagnia di Todi festeggiano la Virgo Fidelis

I carabinieri della compagnia di Todi festeggiano la Virgo Fidelis

TODI – Si sono svolte nel pomeriggio di sabato 16 dicembre 2017, a Compignano, località del Comune di Marsciano, le celebrazioni per la Patrona dell’Arma dei Carabinieri, la “Virgo Fidelis” e al contempo commemorati, il 76° Anniversario della Battaglia di Culqualber e della Giornata dell’Orfano. La S. Messa solenne è stata officiata dal Vescovo Ausiliare di Perugia, Mons. Paolo Giulietti,  presso la Chiesa parrocchiale di San Cristoforo a Compignano e alla cerimonia sono intervenuti numerosi Carabinieri in servizio ed in congedo con i loro familiari, Autorità civili e militari.

La Madonna Virgo Fidelis è stata nominata patrona dell’Arma dei Carabinieri nel 1949 da Papa Pio XII, in virtù della secolare tradizione dell’Arma di fedeltà alla Patria e alle Istituzioni e in analogia con il suo motto “Nei secoli fedele”. Non esistendo nella liturgia ufficiale della Chiesa un giorno dedicato al culto della Vergine Fedele, è stata scelta, per tale ricorrenza, la data del 21 novembre, giorno della presentazione di Maria Vergine al Tempio, concomitante anche con la Giornata dell’Orfano e coincidente con uno tra i più gloriosi e sanguinosi fatti d’arme della storia dei Carabinieri: la Battaglia di Culqualber, in Africa Orientale, nella quale, nel 1941, il 1° Gruppo Carabinieri Mobilitato resistette, per quasi 4 mesi, contro soverchianti forze nemiche inglesi e abissine, a difesa di importante caposaldo, subendo ingenti perdite ed ottenendo dai nemici l’Onore delle Armi. Per l’eroica battaglia la Bandiera dell’Arma dei Carabinieri venne insignita della sua seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare. La celebrazione ha visto la partecipazione delle Sezioni distaccate dell’ANC della Compagnia Carabinieri di Todi nonché della comunità di Compignano.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*